Cronaca

'Genny la carogna', arriva il Daspo del Questore: niente stadio per cinque anni

Secondo il Questore è responsabile della violazione riguardante l’esposizione di “striscioni o cartelli incitanti la violenza o recanti ingiurie o minacce” e lo “scavalcamento e invasione di campo in occasione di manifestazioni sportive

Daspo per Genny la Carogna e un altro ultras napoletano. Sono questi i provvedimenti emessi dal Questore di Roma. Per Gennaro De Tommaso e Massimiliano Mantice lo stadio sarà interdetto per 5 anni. Secondo il Questore  è responsabile della violazione riguardante l’esposizione di “striscioni o cartelli incitanti la violenza o recanti ingiurie o minacce” e lo “scavalcamento e invasione di campo in occasione di manifestazioni sportive”.

Per quest’ultima violazione è responsabile anche Mantice Massimiliano, per il quale il provvedimento ha la durata di tre anni.
I due tifosi erano stati ripresi dalle telecamere mentre erano seduti sulla cancellata che separa gli spalti dal campo di gioco nel corso della finale di Coppa Italia.

Sul caso interviene anche il presidente del consiglio Renzi che promette tolleranza zero e nuovi interventi: "Io ho le idee molto chiare”, ha detto al Tg5, “dopo il 26 maggio mettiamoci tutti attorno ad un tavolo. Ora smettiamo con questa discussione per evitare che gli sciacalli della campagna elettorale ne approfittino". Sulla stessa linea Malagò, presidente del Coni: "Il Coni non vuole fare finta di stare sopra al cocuzzolo a impartire idee o suggerimenti non applicabili. Serve una rivisitazione di sistema che non può non tenere conto della Figc, delle Leghe, delle forze dell’ordine, del ministero dell’Interno e del governo. Serve una presa di posizione diversa, straordinaria e speciale", questo il commento. Poi ha concluso: "Ci aspettiamo a breve una serie di risultanze concrete anche sulla base di quanto detto ieri dal presidente della Repubblica dal premier e dal ministro dell’Interno".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Genny la carogna', arriva il Daspo del Questore: niente stadio per cinque anni

RomaToday è in caricamento