menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Paura in stazione: la metro non parte, ragazzo danneggia la fermata e blocca i treni un’ora

L’intervento della polizia al capolinea Ponte Mammolo dove il 24enne aveva provato ad allontanarsi a bordo di un autobus

Ha creato il panico in stazione allarmando i tanti pendolari che in orario di punta a fine giornata si trovavano alla stazione della metro Ponte Mammolo. Un crocevia importante della mobilità del quadrante nord est della Capitale dove è presente il capolinea Cotral. Proprio qui un ragazzo di 24 anni ha tenuto in scacco i tanti viaggiatori presenti danneggiando la stazione e rischiando di causare un incendio dopo aver tirato un portagiornali in ferro sulla linea elettrica del convoglio. Motivo del caos? L’attesa troppo lunga per la partenza della metro.

Caos alla stazione Ponte Mammolo 

Ma andiamo per ordine: la chiamata alla sala operativa della Questura è arrivata intorno alle 18:20 di qualche giorno fa. Una segnalazione che indicava un soggetto in escandescenze che stava danneggiando la metro, divellendo estintori e bloccando la linea ferroviaria, con lo stesso allontanatosi dalla stazione verso il capolinea dei bus della via Tiburtina che si trova al piano inferiore della fermata della linea B. 

Sul posto arrivano le volanti in servizio al commissariato San Basilio e trovano un uomo corrispondente a quello segnalato a bordo di un autobus Cotral. Avvicinato dai poliziotti il ragazzo però reagisce assumendo un atteggiamento aggressivo: “Ao’ nun me fate perde tempo io me ne devo anda’, non è colpa mia se nun parte la metro, vedete de anna’ a fan****”. 

Arrestato un 24enne 

Davanti i tanti presenti impauriti l’uomo scende dal bus e prova a scappare a piedi verso la via Tiburtina continuando ad insultare gli agenti che lo provano a bloccare. Fermato l’uomo ha quindi regito, calci, pugni, gomitate con lo stesso che ha provato ad afferrare la pistola dalla fondina di uno dei poliziotti che lo stavano fermando. Una reazione veemente quella del ragazzo, con i poliziotti che per bloccarlo hanno dovuto usare lo spray urticante. 

Medicato sul posto dal personale del 118, l’uomo è stato quindi portato negli uffici del commissariato San Basilio, prendendo a calci il divisorio della volante usata per portarlo negli uffici di polizia. Identificato in un ragazzo di 24 anni, residente a Guidonia Montecelio, il giovane è stato quindi arrestato con le accuse di attentato alla sicurezza dei trasporti, resistenza e minacce a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato ai beni dello Stato. 

I danni alla stazione Ponte Mammolo 

Ingenti i danni causati dall’uomo, alla stazione metro Ponte Mammolo gli agenti hanno infatti accertato la presenza di un treno fermo in stazione, bloccato da un carrello di ferro di quelli utilizzati per contenere i quotidiani free press incastrato fra i cavi dall’alta tensione ed il vagone stesso, che aveva provocato scintille e scoppi determinando un possibile incendio, evitato grazie all’interruzione della linea elettrica della metro.

Oltre a ciò: un cartello segnaletico sui binari, vetri degli alloggi antincendio rotti, estintori rotti e lanciati a diversi metri di distanza. Attimi di paura nel corso dei quali è stato necessario interrompere la tratta finale della linea B Ponte Mammolo-Rebibbia con l'attivazione dei bus sostitutivi con la stessa tornata alla normalità dopo circa un'ora dallo stop, alle 19:20 circa

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento