Monteverde vecchio, frana la Collina Bassi: massi e detriti sfondano palazzo

Gli enormi massi e detriti hanno sfondato le pareti dell'adiacente palazzina, rendendo inagibili due piani dell'immobile. Un evento drammatico che per pura casualità non ha provocato vittime

Ennesima tragedia sfiorata per il dissesto idrogeologico di Monteverde. Dopo gli alberi caduti in viale dei Quattro Venti, nella giornata di oggi, giovedì 26 marzo, una vera e propria frana ha interessato il versante di Monteverde Vecchio che scende verso viale Trastevere. A staccarsi, a mezzogiorno, la collina sottostante via dell'Ongaro.

Gli enormi massi e detriti hanno sfondato le pareti dell'adiacente palazzina, rendendo inagibili due piani dell'immobile. "Un evento drammatico che per pura casualità non ha provocato vittime", racconta la presidente del XII municipio. "Sul luogo sono intervenuti l'Assessore Pucci, il Municipio, la Protezione Civile e i Vigili del Fuoco per approntare le misure necessarie alla messa in sicurezza dell'area".

E' la stessa minisindaca a raccontare che "la collina Ugo Bassi, il fronte di via Sterbini e di via dall'Ongaro sono, da anni, oggetto di studi e monitoraggi, promossi dal Municipio, che hanno evidenziato le criticità della composizione geologica della collina. È stato altresì elaborato dalla Provincia e da Risorse per Roma un progetto di consolidamento e messa in sicurezza dell'intero fronte. Ora è necessario e improcrastinabile intervenire con urgenza, prevedendo risorse adeguate, al fine di garantire l'incolumità dei cittadini, delle civili abitazioni e la salvaguardia dell'ambiente".

Anche la polizia di Roma Capitale è intervenuta sul posto effettuando le necessarie deviazioni per tutto il tratto di strada prospicente la palazzina sita in via dell'Ongaro al civico 65. Sono stati chiusi anche i giardini pubblici che sovrastavano il villino danneggiato. I VV.FF sono intervenuti sul posto assieme agli agenti del gruppo Monteverde, oggi peraltro intensamente impegnato nella chiusura della vicina via dei Quattro Venti.

Duro il commento di Marco Giudici, consigliere del Municipio XII e Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio: "Nel quartiere Monteverde in una settimana si è sfiorata la tragedia per tre volte. Prima con due alberi caduti, oggi con la frana della collina a via dall'Ongaro. Per non parlare delle voragini aperte nei mesi scorsi sulla circonvallazione Gianicolense ed altrove. Questi episodi, sotto gli occhi di tutta la cittadinanza, sono la punta dell'iceberg dell'abbandono del territorio da parte del centrosinistra al Municipio XII, al Campidoglio e alla Regione Lazio, che nulla hanno fatto per scongiurare i rischi di smottamento del terreno. La regione, in particolare, ha chiuso il Servizio Geologico Regionale, ossia l'ufficio che consentiva di affrontare il problema della prevenzione idrogeologica di Roma". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

Torna su
RomaToday è in caricamento