Cocaina e crack nascosti in un buco sotto la finestra, sequestrate 106 dosi pronte alla vendita

La scoperta della sostanza stupefacente in un appartamento a Tomba di Nerone dove la polizia ha trovato anche 5200 euro in contanti

Lo attenzionavano da tempo. Lo scorso weekend hanno deciso di fare luce sui loro sospetti e si sono appostati sotto la sua abitazione dove hanno trovato conferma alla loro intuizione notando diverse persone entrare nell'appartamento per poi uscire poco dopo. Così gli agenti di polizia del Commissariato Flaminio Nuovo, diretto da Massimo Fiore, hanno interrotto l'attività di spaccio di un cittadino filippino in zona Tomba di Nerone, nella cui casa hanno trovato occultate oltre 100 dosi fra cocaina e crack. 

In particolare l'attività illegale è stata documentata in via Carlo Pirzio Biroli. Avendo il sospetto che ci fosse un giro di spaccio di droga i poliziotti hanno quindi bussato alla porta dell'uomo che stavano osservando. Aperta la porta il proprietario dell'appartamento ha subito palesato del nervosismo negando di aver ricevuto visite nella notte. 

Parole dell'uomo, già conosciuto alle forze dell'ordine per precedenti specifici, che non hanno però convinto i poliziotti che hanno proceduto ad una perquisizione dell'abitazione. Proprio nel corso dei controlli gli investigatori sono riusciti a scovare il nascondiglio del pusher, ovvero un buco ricavato sotto la soglia della finestra della camera da letto.

All'interno del nascondiglio gli agenti hanno quindi trovato 106 dosi fra crack e cocaina già pronte alla vendita. Oltre a ciò nell'armadio della camera da letto sono stati trovati e sequestrati in una scatola 5250 euro. In casa anche sostanza da taglio (del tipo mannite) ed il materiale per il confezionamento e la preparazione della sostanza stupefacente.

L'uomo è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. 

Solo nell’ultimo anno, i poliziotti del Commissariato  Flaminio, hanno arrestato nel citato complesso 20 persone per reati di spaccio che vanno dalla più ampia tipologia di sostanze stupefacenti (cocaina, crack, hashish e pasticche anfetamine), rapinatori, ladri, sequestrando pistole, revolver e munizioni anche da guerra e infine recuperando refurtiva del tipo tabacchi, sigarette elettroniche , motorini e monili in oro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

Torna su
RomaToday è in caricamento