Cronaca

Corviale: in cucina hashish e 350 euro falsi, nei guai un ventisettenne

Il 27enne, arrestato con le accuse di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e possesso di monete contraffatte, era stato fermato in zona viale Marconi

Nascondeva in casa droga e soldi falsi. Un 27enne romano, per questo motivo, è stato arrestato con le accuse di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e possesso di monete contraffatte dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma EUR. Il giovane era stato fermato perché stava viaggiando lungo viale Marconi, a sera inoltrata, a bordo della sua auto a fari spenti.

Alla vista dei militari, il  27enne ha palesato un'eccessiva agitazione, reazione che ha indotto i Carabineiri ad approfondire le verifiche sul suo conto. La perquisizione dell’auto non ha portato a nulla di illecito, perciò i militari hanno deciso di eseguire un controllo anche nella sua abitazione a Corviale, ed è stato qui che hanno scoperto il motivo di tanta preoccupazione.

Nella cucina, infatti, sono stati rinvenuti 2 panetti e frammenti vari di hashish per un peso complessivo di 323 grammi, un bilancino elettronico di precisione e la somma contante di 350 euro (10 banconote da 20 euro e 3 banconote da 50) risultate contraffatte, ma in grado di poter ingannare chiunque. Il 27enne è stato trattenuto in caserma in attesa dell’udienza di convalida. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corviale: in cucina hashish e 350 euro falsi, nei guai un ventisettenne

RomaToday è in caricamento