Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Inversione di rotta per il corteo dei No Tav: bloccata la Tangenziale

Dopo una partenza decisamente tranquilla i manifestanti No Tav invertono la rotta. A pochi metri dall'arrivo in via Prenestina salgono sulla Tangenziale Est bloccandola e cambiando il percorso del corteo

Con un cambio di rotta improvviso il corteo blocca la tangenziale pur essendo partito in un clima decisamente tranquillo. I sostenitori dei No Tav della Val di Susa si stanno muovendo questo pomeriggio nella periferia est della capitale con una massa di circa 15 mila persone. Il percorso previsto per la manifestazione sarebbe stato questo: via Tiburtina, via dei Reti, via dello Scalo di San Lorenzo, piazza di Porta Maggiore, via Casilina, via Gallarate, piazza del Pigneto, via l'Aquila, piazzale Prenestino e via Prenestina.

Il condizionale però è d'obbligo vista la svolta a pochi metri dall'arrivo con metà del corteo che, esplosa qualche bomba carta, ha fatto  improvvisamente inversione a "U" all'altezza del Nuovo Cinema Aquila ed è salito sulla tangenziale. Già, la tangenziale est completamente invasa dai manifestanti che, bloccato l'ngresso della A24, hanno continuato il corteo dall'alto.

Fino all'inversione di marcia il tono era stato assolutamente pacifico e l'unico sfogo dei manifestanti, alcuni con il volto incappucciato, era stato contro i muri di San Lorenzo dove il marchio del dissenso rimarrà anche a corteo terminato. "No Tav", "La lotta non ha confini", "Tutti insieme per la valle", scritte "dedicate" alle forze dell'ordine, e una che campeggia sul muro del cavalcavia di Porta Maggiore. "Daje Luca".


 

 

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inversione di rotta per il corteo dei No Tav: bloccata la Tangenziale

RomaToday è in caricamento