25 marzo, il corteo Eurostop passerà da Testaccio: il no della Questura alle richieste del rione

La manifestazione attraverserà il quartiere passando per via Luca della Robbia. Residenti e municipio avevano richiesto una modifica del tracciato

Divieto di sosta in piazza Testaccio

Il percorso non cambierà. Il corteo Eurostop del 25 marzo (tra le mobilitazioni per il 60esimo anniversario dei Trattati di Roma) passerà anche dentro Testaccio. Partenza da Piramide, via Marmorata, via Luca della Robbia, una parallela interna al rione, lungotevere Aventino e arrivo a Bocca della Verità. L'incontro di ieri in via di San Vitale non è servito. Le richieste del rione, in fibrillazione per le possibili conseguenze di incidenti al passaggio dei partecipanti - circa 8mila secondo le stime - non sono state accolte. 

Dal questore Guido Marino si è recata la presidente del I municipio, Sabrina Alfonsi, alcuni consiglieri dem del parlamentino, una rappresentante di associazioni del quartiere e i promotori della manifestazione. Il tracciato, frutto di lunghe trattative con la forza pubblica, non può essere modificato. Ma si è tentato comunque di ridimensionare i timori di cittadini e amministratori. 

"Dopo un costruttivo e proficuo confronto, con l’obiettivo di ridurre al minimo i disagi per i residenti, si sono avute rassicurazioni da parte dei promotori sullo svolgimento pacifico del corteo" ha specificato in serata la Questura. "Pur mantenendo infatti inalterato il previsto percorso – garantendo il diritto a manifestare -  verranno messe in atto tutte le azioni che permetteranno nel più breve tempo possibile il ritorno alla normalità per la vita del quartiere". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il passaggio sarà rapido e indolore - è la promessa - e le strade verranno immediatamente pulite e ripristinate. "Il quartiere tornerà alla normalità in un paio d'ore. Ci è stato assicurato quindi è già qualcosa" commenta la consigliera dem del municipio, Sara Lilli. "Gli organizzatori della protesta garantiscono che l'unico fine di passare dentro il quartiere è quello di sensibilizzare le persone alle tematiche". Nel dubbio però i negozianti hanno scelto quasi tutti di chiudere gli esercizi. "Ci è stato consigliato anche dalla polizia municipale". Anche volendo poi sfidare il rischio incidenti, i divieti di posteggio auto in quasi tutto il quadrante non aiutano gli esercenti: raggiungere il negozio sarà preannuncia un'impresa. E la clientela sarà ridotta al minimo. 

25 MARZO: CORTEI, DIVIETI E STRADE CHIUSE

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento