rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Cronaca Rocca di Papa

Coronavirus, a Rocca di Papa 138 casi in una Rsa: posti di blocco e chiusure intorno alla clinica

Cinque i decessi nella struttura. Il primo positivo è stato diagnosticato il 5 aprile. La Regione ha disposto misure di contenimento in vigore fino al 28 aprile e ha avviato un’indagine interna

Sono 138, di cui 5 deceduti, i casi di coronavirus individuati all'interno della Rsa San Raffaele, nel comune di Rocca di Papa, alle porte di Roma.

Dati che hanno costretto la Regione Lazio e la Asl Roma 6 ad avviare un'indagine interna, disponendo anche ulteriori misure di contenimento ed istituendo fino al 28 aprile un cordone sanitario intorno alla struttura sanitaria con divieto di accesso all'area interdetta salvo che da parte di fornitori e operatori. 

Il primo paziente positivo è stato diagnosticato il 5 aprile, poi la situazione ha iniziato a peggiorare rapidamente. I casi sono aumentati giorno dopo giorno, fino a martedì, quando nella struttura sono stati registrati 86 malati in pochi giorni, a cui ne sono seguiti altri 52 emersi dal bollettino del 15 aprile.

Tra loro ci sono operatori sanitari, degenti e persone ricoverate nella clinica. Alla Asl Roma 6, considerata l'alta presenza di pazienti positivi e allo scopo di ridurre molteplici spostamenti di degenti in condizioni di fragilità, è demandata la "valutazione di ogni iniziativa utile a destinare l'intera struttura o parti di essa all'assistenza di pazienti Covid-19 positivi e in accordo con il sindaco, ogni altra azione ritenuta necessaria in caso di modifica della situazione epidemiologica", spiega la Regione in una nota.

C astelli Romani: i sindaci chiedono una Rsa pubblica

I degenti che necessitano di trasferimento in strutture ospedaliere saranno portati a cura dell'Ares 118 e saranno controllati 3 accessi: il primo in direzione Rocca di Papa, il secondo in direzione Velletri e il terzo in direzione Roma. Nel frattempo Asl Rm 6 e Regione hanno deciso di riconvertire l'ex ospedale di Genzano in una struttura pubblica residenziale sanitaria assistita (RSA) per anziani Covid positivi.

Ma non finisce qui. Rocca di Papa, inteso come comune, non sarà zona rossa ma le strade che intorno alla clinica San Raffaele saranno interdette alla cittadinanza e presidiate con dei check point.

A dirlo è stata, in diretta Facebook, la vicesindaca Veronica Cimino: "Saranno presidiate via dei Laghi, in direzione via Ariccia, Salita per Montecavo e via Madonna del Tufo. Via di Ariccia, inoltre, sarà chiusa sia in direzione che della clinica, che in uscita. In più saranno predisposti controlli anche nelle vie boschive alle spalle del San Raffaele". 

Sul posto la polizia di stato, i carabinieri, l'Esercito con i soldati bersaglieri della Cecchignola, la polizia locale e la protezione civile che hanno transennato i due blocchi, oltre che l'ingresso secondario della clinica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, a Rocca di Papa 138 casi in una Rsa: posti di blocco e chiusure intorno alla clinica

RomaToday è in caricamento