Cronaca

Esce di casa armato di coltello e con la figlia di 4 anni: voleva comprare alcolici

L'uomo stava facendo incetta di alcolici e quando è stato fermato dai carabinieri è andato su tutte le furie, tentando più volte di divincolarsi per evitare di essere controllato

A tarda serata, e con parecchi bicchieri di troppo in corpo, ha deciso di uscire dalla sua abitazione di via Giolitti per andare a comprare altre bottiglie di alcolici, portando con sé la figlia di soli 4 anni.

L’uomo - un cittadino ucraino di 32 anni, con precedenti – è riuscito ad eludere tutti i tentativi fatti dalla madre per farlo desistere, ma lui è riuscito a guadagnare la porta di casa allontanandosi. A quel punto la donna, vedendo sopraggiungere una pattuglia di Carabinieri del Nucleo Scalo Termini, li ha fermati chiedendo il loro aiuto.

I militari si sono subito messi sulle tracce del 32enne e della figlioletta, trovandoli in un negozio di generi alimentari di via Marsala, gestito da un connazionale, di fatto ancora aperto al pubblico.

Il 32enne stava facendo incetta di alcolici e quando è stato fermato dai Carabinieri è andato su tutte le furie, tentando più volte di divincolarsi per evitare di essere controllato.

Alla fine l’uomo, nonostante la sua strenua resistenza, è stato immobilizzato ed è stato trovato con un coltello da cucina, con lama da 18 centimetri in tasca.

Portato in caserma, l'ucraino dovrà rispondere di resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, rifiuto di fornire le proprie generalità e porto abusivo di arma.

La bimba, spaventata ma in buone condizioni di salute, è stata affidata alla mamma. Nei guai è finito anche il commerciante ucraino che è stato sanzionato per aver violato le misure del Governo in tema di contenimento della diffusione del Covid-19, con cui si impone la limitazione o la sospensione delle attività commerciali di vendita al dettaglio, a eccezione di quelle necessarie per assicurare la reperibilità dei generi agricoli, alimentari e di prima necessità.

Il negozio, di fatto, era rimasto aperto al pubblico al di fuori dagli orari consentiti dal Decreto Legge 19 del 25 marzo 2020. I Carabinieri hanno imposto la chiusura del negozio per i prossimi 5 giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esce di casa armato di coltello e con la figlia di 4 anni: voleva comprare alcolici

RomaToday è in caricamento