Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Coronavirus, da Colli Albani a piazza di Spagna per “comprare il giornale”: solo ieri 86 denunce per uscite immotivate

Fermata anche un'infermiera di ritorno dal turno in ospedale che ha ringraziato gli agenti incitandoli a proseguire

Ammonta a 86 il totale delle denunce registrate nella giornata di sabato 21 marzo dagli agenti della polizia locale di Roma Capitale che da giorni stanno pattugliando il territorio per fermare i trasgressori delle nuove norme imposte dal decreto governativo “Io resto a casa”. Sei dei denunciati sono stati sorpresi nella notte a circolare senza motivo. Durante i controlli anche automobilisti in regola, tra questi un’infermiera di ritorno dall’ospedale. 

Le scuse immotivate per uscire di casa

Durante i controlli degli uomini della polizia locale sono state diverse le scuse utilizzate dai trasgressori delle norme. Tra queste: “Mi manca la mia fidanzata”, ha dichiarato un ragazzo residente in zona Tiberina e fermato su via Salaria diretto a Pietralata per raggiungere la sua dolce metà. Un uomo di 70 anni, invece, è stato fermato mentre passeggiava a piazza di Spagna e proveniva dal quartiere Colli Albani: “Vado a comprare il giornale” ha risposto agli agenti. Tra le persone denunciate anche donna, fermata in zona Appia Antica sosteneva di dover andare a fare la spesa nel quartiere Parioli, a lei anche la sanzione per guida senza patente.

L’infermiera di ritorno da un turno in ospedale ringrazia gli agenti

Tra i fermati non è mancato chi fosse in piena regola, come un'infermiera di ritorno a casa dopo un turno di lavoro in ospedale che ha ringraziato gli agenti per il lavoro svolto, incitandoli a proseguire nei controlli a tutela di tutti.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, da Colli Albani a piazza di Spagna per “comprare il giornale”: solo ieri 86 denunce per uscite immotivate

RomaToday è in caricamento