Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca Monterotondo

La coppia che nasconde trenta chilogrammi di droga sotto al letto

Sono così scattate subito le manette per la coppia, entrambi portati al carcere di Rebibbia

Nonostante fossero ai domiciliari nascondevano in casa, sotto al letto, 30 chilogrammi di hashish. Scattate così nuovamente le manette, ma questa volta con traduzione in carcere. Nei guai è finita una coppia, lui 32 anni e lei 47 anni, finiti nel carcere di Rebibbia. I due sono stati controllati la scorsa notte dai carabinieri di Monterotondo.

Bussando a casa per un controllo della misura dei domiciliari, i militari hanno deciso di entrare dentro casa e non limitarsi ad accertare sull'uscio che i due conviventi fossero presenti. La richiesta dei carabinieri ha causato una reazione insolita dei due pusher, che sono apparsi irritati e indisponibili verso la richiesta dei militari, pur consapevoli che tale richiesta è prevista dalla legge.

Tale circostanza ha così indotto i militari a chiedere l'ausilio di altri colleghi che, giunti sul posto, hanno dato corso a una perquisizione domiciliare, al termine della quale, nascosta sotto un letto, è stata trovata una grossa scatola in cartone con all'interno ben 30 panetti di hashish, ciascuno dei quali del peso di un chilogrammo.

Alla luce del notevole quantitativo di stupefacente rinvenuto, del valore sul mercato di oltre 300mila euro, i carabinieri stanno ipotizzando un salto di qualità dei due, verso gli ambienti del traffico di stupefacenti e non più del mero spaccio al dettaglio. Sul punto sono in corso indagini. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La coppia che nasconde trenta chilogrammi di droga sotto al letto
RomaToday è in caricamento