Mercoledì, 17 Luglio 2024
Cronaca Bologna / Piazza delle Crociate

Controllore preso a calci e pugni da gruppo di sei ragazzi senza biglietto

Il sindacato: "Va fatto tutto il possibile per evitare derive indegne"

Stava svolgendo il suo lavoro, chiedendo i biglietti ai passeggeri a bordo. Un gruppo di sei ragazzi senza biglietto, però, pur di non pagare la multa lo ha aggredito. Un addetto delle ferrovie dello Stato è stato preso a calci e pugni a bordo di un treno diretto all'aeroporto di Fiumicino e partito da Termini del pomeriggio di mercoledì alle 18 da due di loro. 

Lo ha reso noto il responsabile del dipartimento attività ferroviarie e servizi della Fit-Cisl del Lazio, Fabio Bonavigo: "Dopo pochi giorni dall'inaccettabile aggressione di cui è stata oggetto una capotreno alla stazione di Termini, ieri un altro grave episodio, sul territorio, nei confronti di un lavoratore, che è stato preso a calci e pugni da un gruppo di persone sprovviste di biglietti. In meno di una settimana assistiamo a due gesti inconcepibili, tutto questo deve finire".

"Il lavorare aveva semplicemente sollecitato i passeggeri a regolarizzare il titolo di viaggio, ed è dovuto invece andare ospedale. Va fatto tutto il possibile per evitare derive indegne e per fare in modo che le persone non debbano andare a lavorare temendo per la propria incolumità. Il 31 luglio avremo un incontro con la direzione regionale Lazio di Trenitalia, faremo in modo che nulla resti intentato", ha concluso.

Dopo l'aggressione il gruppo è scappato verso l'aeroporto dove sono stati identificati dal personale della Polaria e riconosciuti dall'addetto delle ferrovie dello Stato che - dimesso dall'ospedale - ne avrà per sette giorni. Le indagini proseguono per definire la posizione dei sei ragazzi.      

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controllore preso a calci e pugni da gruppo di sei ragazzi senza biglietto
RomaToday è in caricamento