Cronaca

Controlli nelle stazioni e nelle metro, dodici arresti e tre denunce

Durante i controlli domenicali della polizia fermato anche un pluripregiudicato condannato a 12 anni

Domenica di controlli da parte della polizia nelle metro e nelle stazioni ferroviarie periferiche con perlustrazioni anche nei sottopassaggi e nei sotterranei. Un pluripregiudicato 48enne è finito in carcere per i reati di estorsione e stupefacenti e condannato a 12 anni. In Piazza Vittorio un iracheno di 25 anni è stato arrestato perchè sorpreso a forzare una macchina con uno spadino; stessa sorte per un cinquantunenne fermato all'Eur mentre caricava un motorino rubato sul suo furgone.

All'esterno della fermata di Piazza Vittorio un 47enne è stato condotto in carcere perchè stava violando il regime di semi-libertà a cui era sottoposto. A Fidene, arresto in flagranza di un 24enne che stava tentando di forzare un motorino; all'uscita della stazione di Grotte Celoni sono stati arrestati due extracomunitari e un italiano, che al momento della richiesta dei documenti, hanno opposto resistenza spintonando gli agenti. Davanti alla stazione Prenestina poi, arrestati un italiano di 29 anni e un brasiliano di 22 per tentato furto di auto. Arresto anche per uno straniero di 40 anni in stato di ebbrezza che a Settebagni aveva aggredito un pendolare e per un 30enne italiano identificato e colpito da provvedimento carcerario per furto.

Tre persone sono invece state denunciate per invasione di terreni ed edifici di proprietà della Rete Ferroviaria Italiana nella zona di Monteverde.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli nelle stazioni e nelle metro, dodici arresti e tre denunce

RomaToday è in caricamento