Ispezioni e controlli nei ristoranti della movida: sequestrati 650 chili di alimenti

È questo l’esito di un intervento dei Carabinieri del NAS di Roma, insieme ai Reparti dell’Arma delle Compagnie di Roma-Centro e Trastevere

650 chilogrammi di alimenti sequestrati tra carne, ittici, frutta e condimenti per pietanze. 14 mila euro di sanzioni amministrative. Ispezioni in 14 strutture di ristorazione, vendita e somministrazione di prodotti alimentari con irregolarità dimostrate in 6 di essi. 15 violazioni penali ed amministrative. È questo l’esito di un intervento messo in atto nell’arco serale e notturno della giornata di ieri dai Carabinieri del NAS di Roma, insieme ai Reparti dell’Arma delle Compagnie di Roma-Centro e Trastevere, presso esercizi di ristorazione e bar nelle principali aree urbane interessate dalla cosiddetta ‘movida’. Il tutto rientra in una più ampia operazione di controllo straordinario del territorio che ha portato a diversi arresti per spaccio nelle zone interessate dalla movida. 

VIOLAZIONI – Come fanno sapere i Carabinieri del Nas tra le violazioni riscontrate vi è la frequente mancanza di tracciabilità dei prodotti alimentari, specie quelli a base di carne ed ittici, preparati artigianalmente nella cucina e così conservati privi di qualsiasi etichettatura identificativa, tanto da non poter risalire alla data di preparazione e alla tipologia di ingredienti utilizzata. Sono emersi inoltre alimenti congelati in difetto di idonee procedure e senza garantire il rapido abbattimento della temperatura.

IL BILANCIO - Complessivamente i Carabinieri hanno ispezionato 14 strutture di ristorazione, vendita e somministrazione di prodotti alimentari accertando l’irregolarità di 6 di esse, rilevando 15 violazioni penali ed amministrative. Gli esiti degli interventi hanno determinato l’irrogazione di sanzioni amministrative pecuniarie per 14.000 euro ed il sequestro di 650 chilogrammi di alimenti tra prodotti a base di carne, ittici, frutta e condimenti per pietanze.

L’OPERAZIONE - I controlli programmati nelle scorse settimane dai Carabinieri del NAS di Roma, insieme ai Reparti dell’Arma delle Compagnie di Roma-Centro e Trastevere, presso esercizi di ristorazione e bar nelle principali aree urbane interessate dalla cosiddetta «movida», hanno consentito di individuare numerose situazioni di irregolarità e violazioni delle norme igieniche, mancanza di tracciabilità degli alimenti nonché episodi di frode in commercio a danno degli avventori.

LE ZONE INTERESSATE - In particolare, i controlli sono stati estesi nei rioni Parione e Regola (Campo de’ Fiori, Piazza Navona, Pantheon), nel quartiere Trastevere, inclusa la zona sub-banchina del Tevere, e nella zona di Ponte Milvio, e hanno interessato attività di somministrazione e distribuzione di alimenti e bevande, autorizzate o estemporanee. Tali obiettivi sono stati selezionati anche con il contributo fornito dalle Stazioni Carabinieri di quei quartieri, i veri sensori sul territorio della Capitale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’OPERAZIONE MOVIDA – In complesso nell’operazione che ha intressato i quartieri della movida sono state arrestate 29 persone, 32 denunciate a piede libero, migliaia di dosi di droga sequestrate, 30 segnalati al Prefetto per droga, 1400 persone e 550 mezzi controllati. E’ il bilancio parziale di un servizio di controllo straordinario del territorio, condiviso in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, che, dal pomeriggio di ieri, i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma con la collaborazione del Nas, il Nucleo Cinofili e il Nucleo Subacquei di Roma stanno conducendo con l’impiego di centinaia di uomini e mezzi dell’Arma nelle zone di Trastevere, Pigneto, Testaccio, Monti, Ponte Milvio, Tor Bella Monaca e Ostia, zone maggiormente interessate dal fenomeno della “movida”. L’operazione proseguirà anche nelle giornate di sabato e domenica e vede l’impiego di pattuglie di Carabinieri in uniforme, in abiti civili, con posti di controllo e di blocco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento