rotate-mobile
Cronaca Tor Sapienza / Via Collatina

Stretta sulla prostituzione: al setaccio le 'zone calde' della città

Sono 60 le meretrici controllate nell'ambito dei servizi predisposti dalla Questura di Roma. Ventuno di loro accompagnate all'Ufficio Immigrazione

Stretta sul fenomeno della prostituzione a Roma. Come disposto dal Questore di Roma Fulvio della Rocca sono andati avanti per tutta la notte i servizi antiprostituzione su tutto il territorio cittadino, con particolare attenzione alle periferie e alle strade consolari che portano in città.

ZONE CALDE - Già nei giorni scorsi sono stati intensificati i controlli in quelle che sono considerate “zone calde” (Tiburtina, Colombo, Salaria, Polense, Casilina eccetera) per l’esercizio del meretricio, questa notte gli uomini della Questura e di alcuni commissariati cittadini hanno quindi identificato numerose persone tra donne e clienti.

CONTROLLI - Durante il servizio, andato avanti sino all’alba, sono state controllate circa 50 ragazze, alcune di loro sorprese in atteggiamenti inequivocabili con i clienti, che a loro volta sono stati identificati e multati. Le donne controllate, tutte straniere e di giovane età, in due casi minorenni, sono state identificate e invitate ad allontanarsi, 21 di esse sono state invece accompagnate presso l’Ufficio Immigrazione per ulteriori accertamenti. Tali servizi proseguiranno anche nei prossimi giorni con particolare attenzione alle strade consolari famigerate per la presenza delle lucciole.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stretta sulla prostituzione: al setaccio le 'zone calde' della città

RomaToday è in caricamento