Cronaca

Sabato notte di controlli e sanzioni, continua la stretta sulla movida

Nuova notte di controlli della polizia nei luoghi della movida e negli altri quartieri per verificare il rispetto dell'ordinanza antialcol. 3 licenze sospese, sanzioni e fermi per droga

Continuano i controlli antimovida nelle vie della capitale. Venerdì notte, gli agenti sono già stati impegnati nei controlli in tutti i quartieri e in centro sono scattate le prime sanzioni per il mancato rispetto dell'ordinanza antialcol. Nella notte di sabato, come in quella precedente, i controlli hanno riguardato principalmente i locali, i clienti e le persone in strada per verificare il rispetto dell'ordinanza.

Sono 23 i locali sui quali, nelle zone di Trastevere, Campo de’ Fiori e San Lorenzo, si sono concentrate le verifiche amministrative della Polizia e degli Ispettori del Lavoro. Per 3 attività è scattata la sospensione della licenza. Alla base dei provvedimenti la posizione irregolare di alcuni dipendenti.
Per altri 4 gestori è scattata la denuncia in stato di libertà per il reato di frode alimentare. Non sono mancati i controlli agli avventori o a passanti in strada.

Due persone sono state denunciate dal Commissariato San Lorenzo per oltraggio a pubblico ufficiale. I due, a piazza dell’Immacolata, intorno alle ore 4.00 dopo l’invito del personale di una delle 6 Squadre impegnate, a desistere dal suonare bonghi in strada, hanno lanciato alcune bottiglie d’acqua verso gli operatori. Altre 3 giovani sono stati sanzionati per la violazione dell’ordinanza anti alcol adottata dal Sindaco.

In via dei Farnesi, intorno alle ore 22, una Volante ha prestato soccorso ad una minore che si era sentita male per un’intossicazione da alcol. La minore, accompagnata in ospedale, non corre pericolo. Gli agenti della Questura hanno avviato immediatamente gli accertamenti per ricostruire la dinamica dell’episodio e risalire, anche attraverso le testimonianze delle coetanee, ai locali dove la stessa già prima delle ore 20.00, avrebbe iniziato a consumare alcol.
Nell’ambio dei controlli, a San Basilio un altro pusher è stato individuato dagli agenti del Commissariato di zona.

Sorpreso a bordo di un’auto in via Gigliotti insieme ad altre 3 persone, ha cercato di eludere il controllo accelerando e cambiando strada; la corsa del veicolo è terminata però in via Tiburtina, con “l’alt” intimato dagli investigatori.  All’interno del veicolo, I.M. 36enne romano è stato trovato in possesso di 29 dosi di hashish ed è stato arrestato; gli altri 2 occupanti, due fratelli tossicodipendenti, saranno segnalati come assuntori.
I servizi sono stati coordinati sul fronte amministrativo dal Vice Questore Aggiunto Antonio Soluri, mentre alla guida dei servizi di controllo del territorio c’era il Vice Questore Aggiunto Eugenio Ferraro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sabato notte di controlli e sanzioni, continua la stretta sulla movida

RomaToday è in caricamento