rotate-mobile
Cronaca

Assembramenti nei luoghi della movida: i vigili chiudono le piazze. Un centinaio le multe

Mancato uso delle mascherine, vendita e consumo irregolare di alcolici le principali irregolarità riscontrate

Assembramenti sciolti, piazze chiuse, controlli per il rispetto della normativa anti covid. Anche in questo fine settimana polizia locale in prima linea. Le riaperture e la bella stagione, unite al coprifuoco, amplificano l'attività. 

Sono oltre un centinaio gli illeciti contestati nel corso dei controlli svolti. Assembramenti, mancato uso delle mascherine, vendita e consumo irregolare di alcolici le principali irregolarità riscontrate.

In particolare ieri, già a partire dal primo pomeriggio, le pattuglie sono state impegnate in numerosi interventi per contrastare la formazione di assembramenti in diversi quartieri della Capitale: dal Centro Storico, soprattutto nella zona del tridente, ai luoghi tipici della movida come Rione Monti, Ponte Milvio, Piazza  Bologna, San Lorenzo e Trastevere, gli agenti hanno dovuto procedere in più occasioni a disperdere i gruppi di persone che tendevano ad affollare le vie. 

In alcuni casi, come a piazza Bologna, nelle piazze di Trastevere e nelle principali località di ritrovo San Lorenzo, si sono rese necessarie delle chiusure temporanee, per far defluire i presenti e ripristinare le condizioni di sicurezza. 

Momenti di tensione a piazza san Cosimato dove il gruppo di giovani presente, non accettando di dispedersi, ha reso necessario l'intervento di ulteriori pattuglie e della polizia di Stato.  

Una mirata vigilanza ha riguardato anche i parchi e Ville Storiche ed il litorale romano, con piazzale Magellano e a piazzale Cristoforo Colombo tra le aree dove si sono registrati i maggiori interventi per la presenza di un gran numero di persone. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assembramenti nei luoghi della movida: i vigili chiudono le piazze. Un centinaio le multe

RomaToday è in caricamento