Cronaca

Controlli anti-covid: oltre 200 persone assembrate, bar chiuso per tre giorni

Sanzionati esercenti con lavoratori privi di regolare contratto

Continuano i controlli anti-covid nelle zone della movita da parte dei carabinieri. Chiusure e sanzioni da piazza Farnese a piazza Istria per il mancato rispetto delle normative finalizzate a contrastare il contagio del virus ma anche per l’inosservanza delle condizioni igienico-sanitarie delle attività commerciali e delle condizioni dei lavoratori. Nell’ambito dei controlli – continuati fino a notte fonda, sono state identificate 370 persone, eseguite verifiche a 15 locali. 

Nei pressi di via Tor Millina i carabinieri hanno sanzionato, per un importo pari a 14.400 euro, la titolare di un bar, per aver consentito l’attività lavorativa a quattro persone assunte senza regolare contratto. Alla medesima attività commerciale, i militari hanno contestualmente elevato una sanzione accessoria di 2.000 euro, per avere superato la soglia del 20% dei lavoratori irregolari presenti e fatto scattare la sanzione accessoria del provvedimento di sospensione dell'attività imprenditoriale in caso di mancata regolarizzazione delle rispettive posizioni lavorative.

Sanzioni anche per il titolare di un ristorante, per complessivi 1.400 euro, per carenze igienico sanitarie e per la mancanza della cartellonistica Covid-19. I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Parioli, nei pressi di Piazza Istria, hanno chiuso un bar per 3 giorni perché, nelle adiacenze del locale, vi hanno trovato un assembramento di circa 200 avventori, in violazione alle norme antiCovid-19. Nella stessa zona, una settimana fa, i militari hanno chiuso un altro locale per 5 giorni. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli anti-covid: oltre 200 persone assembrate, bar chiuso per tre giorni

RomaToday è in caricamento