Testimoni al Palalottomatica: "Ereditare il regno di Dio, una promessa biblica per tutti"

Battesimo per 49 nuovi fedeli. Discorsi, letture bibliche e testimonianze per circa 10mila presenti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Roma - Anche gli 8.000 presenti al Congresso di zona dei Testimoni di Geova "Continuiamo a cercare prima il Regno di Dio", che si sta svolgendo al Palalottomatica, hanno assistito con emozione alla cerimonia del battesimo dei 49 nuovi Testimoni. Tiziano, 13 anni, di Roma, era il più giovane, mentre Paolo, 76 anni, di San Felice Circeo, il più anziano. Un uomo di 49 anni poco prima di battezzarsi ha detto: "Pensavo che la Bibbia fosse antiquata e troppo complessa. Ora che la sto studiando, la trovo di una chiarezza e di una logicità sorprendenti". Per i Testimoni di Geova il battesimo per immersione in acqua è la dimostrazione di aver scelto di compiere la volontà di Dio e di aver dedicato a Lui la propria vita.

Anche il programma odierno, incentrato sull'analisi dei brani biblici che spiegano come si può "essere degni di ereditare il Regno di Dio", è stato seguito dai presenti con la solita attenzione. Era un bel colpo d'occhio osservare le migliaia di mani sfogliare le Bibbie con l'obiettivo di seguire con attenzione i riferimenti scritturali citati dagli oratori.

Per aiutare famiglie, giovani, anziani e ogni altro componente della fratellanza multirazziale dei Testimoni di Geova, vengono prodotti sempre nuovi ausili di studio biblico: ad esempio, tra ieri e oggi, al Congresso sono state presentate quattro nuove pubblicazioni dedicate a temi specifici quali figli, famiglia e Regno di Dio.

 

Nella conclusiva giornata di domani è previsto alle 11:20 il discorso pubblico dal tema "Chi è idoneo per essere il nuovo governante della terra?". Inoltre la terza rappresentazione scenica, "Nemmeno una parola [di Dio] è venuta meno", arricchirà di emozioni e colore il palinsesto del Congresso. Racconterà la storia biblica del patriarca Giosuè. I Testimoni di Geova invitano tutti gli interessati ad assistere a questa avvincente forma di insegnamento religioso.

I Testimoni di Geova stanno organizzando 87 congressi in 22 città italiane. Il programma viene presentato, oltre che in italiano, in altre 14 lingue, a beneficio delle comunità straniere presenti nel territorio nazionale. I Testimoni di Geova in Italia sono circa 250.000 e quasi 8 milioni in tutto il mondo, organizzati in oltre 113.000 congregazioni.

Nell'opera di evangelizzazione i Testimoni di Geova si avvalgono di pubblicazioni che producono in oltre 700 lingue. Fino al 2013 hanno stampato più di 184.000.000 di copie della versione della Bibbia "Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture". Dal 2005 ad oggi hanno pubblicato più di 214.000.000 di copie in oltre 240 lingue del manuale per lo studio della Bibbia "Cosa insegna realmente la Bibbia?". La Torre di Guardia, il loro periodico principale, è pubblicata in 210 lingue. Con la tiratura di 45.000.000 di copie è la rivista più diffusa al mondo. Inoltre milioni di persone leggono le pubblicazioni dei Testimoni di Geova in formato digitale sul sito ufficiale jw.org, disponibile in 325 lingue con pubblicazioni in 611 lingue.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento