Cronaca

Vescovo Palestrina, superata la prima notte ma la prognosi resta riservata

Il Vescovo di Palestrina, Monsignore Domenico Sigalini, ha superato la prima notte in Ospedale in seguito alla caduta subita durante un pellegrinaggio in montagna. La sua prognosi resta riservata

Ha trascorso una notte tranquilla Mons. Domenico Sigalini, il Vescovo di Palestrina, caduto in un dirupo ieri, nel corso di un pellegrinaggio al Santuario della Santissima Trinità di Vallepietra. Ricoverato presso il Centro di Rianimazione del Policlinico universitario A. Gemelli, diretto dal prof. Massimo Antonelli, ha infatti riportato traumi in tutto il corpo in seguito alla brutale caduta.

“Le drammatiche condizioni cardiocircolatorie - fa sapere una nota - susseguenti al trauma, presenti al momento del ricovero presso il Policlinico Gemelli, si sono stabilizzate da 24 ore, ma la prognosi resta riservata. Permangono la sedazione e la ventilazione meccanica”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vescovo Palestrina, superata la prima notte ma la prognosi resta riservata

RomaToday è in caricamento