menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Roxy Bar: aggressione col metodo mafioso nel nome dei Casamonica, condannati i tre Di Silvio

Il gup di Roma ha condannato Alfredo, Vincenzo e Enrico Di Silvio che hanno scelto di essere giudicati con rito abbreviato

Sono stati condannati tutti con l'aggravante del metodo mafioso Alfredo, Vincenzo e Enrico Di Silvio autori dell'aggressione ai danni del titolare del Roxy Bar e di una giovane disabile lo scorso aprile alla Romanina. Dopo le richieste di condanna, il gup di Roma  Maria Paola Tomaselli ha condannato a 4 anni e 10 mesi di carcere Alfredo Di Silvio, a 4 anni e 8 mesi il fratello Vincenzo e a 3 anni e 2 mesi il nonno dei due, Enrico.

I tre hanno scelto di essere giudicati con rito abbreviato. I due fratelli erano accusati di lesioni e violenza privata, il nonno di minacce: a tutti era contestata l'aggravante del metodo mafioso. Il giorno dopo il raid al bar Enrico Di Silvio andò dai due aggrediti facendo il nome dei Casamonica per tentare di convincerli a ritirare la denuncia. 

Il video dell'aggressione al Roxy Bar

Oggi è prevista l'udienza davanti ai giudici della sesta sezione penale in cui è imputato il quarto componente del gruppo
responsabile del raid al Roxy Bar, Antonio Casamonica, accusato di lesioni e violenza privata aggravate dal metodo mafioso, il quale però ha scelto di essere processato con rito ordinario. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Daniele De Rossi ricoverato allo Spallanzani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento