Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Omicidio gioielliere Lenzi: condannato a 20 anni l'omicida romeno

Nel 2008, insieme ad altri quattro connazionali, Ion Ianu si è introdotto nella villa di Francesco Lenzi. Lo hanno rapinato e ucciso. Ieri la sentenza, è stato condannato a vent'anni di reclusione

La notte del 25 novembre del 2008 si era introdotto nella villa di Francesco Lenzi per mettere a segno una rapina, insieme ad altri connazionali. Oltre a portare via il bottino, i cinque stranieri uccisero il gioielliere, dopo averlo imbavagliato e torturato. Ieri la sentenza: è stato condannato a venti anni di reclusione ed accusato di omicidio volontario e rapina, Ion Iancu, romeno di 28 anni, che partecipò alla rapina nella villa di Acilia.

Ad emettere la sentenza, il processo è avvenuto con rito abbreviato, il Gup della Procura di Roma, Maria Teresa Covatta. Iancu, difeso dall'avvocato Fernando Catanzaro, è stato condannato anche al pagamento di una provvisionale di 100 mila euro che andrà in favore delle due figlie del gioielliere.

Il suo arresto sembra tratto dal copione di un film. Iancu fu bloccato alla stazione di Milano, pochi giorni dopo il delitto, mentre cercava di oltrepassare la frontiera a bordo diun Eurostar con il bottino: centinaia di gioielli e orologi. Tuttavia la sua fuga è andata a monte perchè, per una sosta a Bologna, perse la corsa sulla quale aveva lasciato la valigia e uno zainetto con oggetti del valore di 800 mila euro. Quando si presentò all'ufficio oggetti smarriti trovò, ad attenderlo le manette.

Dei cinque romeni, autori del delitto avvenuto la mattina del 25 novembre di due anni fa, uno ancora è ricercato. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti gli aggressori bussarono alla porta dell'abitazione del gioielliere e dopo aver imbavagliato la domestica, hanno seviziato e torturato Lenzi per poi finirlo con un colpo alla testa.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio gioielliere Lenzi: condannato a 20 anni l'omicida romeno

RomaToday è in caricamento