Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Annullato il concerto di Bello FiGo a Roma: vincono le minacce fasciste

Sulla pagina dell'evento la comunicazione dell'annullamento. Esultano i neo fascisti di Azione Frontale

Alla fine hanno vinto i fascisti. Il concerto di Bello FiGo, il rapper italo ghanese, in programma a Roma il prossimo 4 febbraio agli ex Magazzini, è stato annullato. La comunicazione ufficiale è arrivata sulla pagina ufficiale dell'evento. Eccola di seguito.  

Siamo amareggiati nel comunicare l’annullamento dell’evento live di “Bello FiGo” previsto per Sabato 4 Febbraio agli Ex Magazzini di Roma. Ci sentiamo costretti a rinunciare a questa occasione di svago e divertimento, perché è necessario salvaguardare lo spirito che guida la programmazione del nostro locale, sempre finalizzata all’intento ludico e non a occasioni di scontri e di violenza. Stante le intimidazioni rivolte al nostro ospite, ai nostri clienti ed al corretto svolgimento dell’evento, ci sentiamo in dovere di tutelare la sicurezza di ogni persona interessata e di chiunque quella sera si trovasse nei paraggi. Le inaccettabili minacce ricevute e rese note da testate giornalistiche nazionali devono far riflettere tutti noi. Destabilizzano un clima sereno e professionale che ci ha finora accompagnato in ogni occasione e minano i valori di libertà di espressione in cui fermamente crediamo. Questa è la ragione che ci ha spinto ad annullare l’evento. Ci scusiamo con tutti coloro che hanno già comprato il biglietto e ringraziamo tutte le persone che ci sono state vicine. I biglietti per l'evento agli Ex Magazzini saranno rimborsati direttamente da Box Office. Per chi avesse acquistato il biglietto da un rivenditore autorizzato può chiedere direttamente il rimborso dallo stesso punto vendita.

Si tratta del quarto concerto di Bello Figo annullato in Italia. Esulta la formazione neo fascista Azione Frontale che in queste settimane si è resa protagonista di blitz e atti ufficiali per chiedere l'annullamento del concerto, pagando post sponsorizzati su facebook  per propagare le sue minacce. 

azionefro-2

Sulla sua bacheca facebook sono comparse anche pesanti commenti di minacce nei confronti del rapper. Facendo sfoggio della classica retorica anti immigrati Azione Frontale scrive: "Questa non è una nostra vittoria, ma una vittoria di tutti gli italiani uomini e donne che subiscono le offese di questo personaggio. Siamo consapevoli che il "signore" in questione è solo l'ultimo dei problemi del nostro paese ma non per questo non degno di essere trattato e contestato. Azione Frontale sarà sempre in prima fila a difendere il popolo Italiano".

Dura la presa di posizione dei radicali che mettono in risalto l'aspetto satirico di Bello FiGo: "Bello Figo, con il suo stile provocatorio, mette in luce stereotipi e luoghi comuni sull'immigrazione. Su profughi e migranti che "non vogliono pagare l'affitto", "non vogliono lavorare" e vivono "a scrocco" degli italiani il rapper satirico incarna esattamente le stesse menzogne che, ad esempio, Matteo Salvini recita in televisione tutti i giorni, senza che nessuno si indigni. Allora qual è il problema: un rapper che ha trovato un modo per ottenere visibilità, o un leader politico che con gli stessi mezzi lucra sulle paure, il disagio e il malessere degli italiani? L'annullamento del concerto di Bello Figo a Roma dopo le minacce di movimenti di estrema destra dimostra quanto sia necessario cambiare il racconto sull'immigrazione. Come noi Radicali Italiani proviamo a fare con le nostre proposte, a partire dalla legge popolare per superare la Bossi-Fini, che ci auguriamo trovino presto lo stesso spazio di quelle di Salvini, e anche delle polemiche su Bello Figo". 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Annullato il concerto di Bello FiGo a Roma: vincono le minacce fasciste

RomaToday è in caricamento