Conca d'Oro: lei non ricambia il sentimento, lui la minaccia di morte

Alla vista dei Carabinieri, il 50enne ha tentato la fuga ma è stato bloccato dopo un breve inseguimento a piedi

L'ha perseguita per mesi ma, dopo una serie di denunce, è stato fermato e arrestato. L'epilogo all'ennesima storia di stalking a Roma è arrivata ieri sera, dopo l'ennesimo episodio violento, quando i Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno arrestato un 50enne romeno, con precedenti, con l'accusa di atti persecutori nei confronti di una connazionale di 51 anni, di cui si era invaghito.

L'uomo era diventato l'incubo della donna che, negli ultimi mesi, non lo ricambiava e aveva dovuto subire episodi di violenza e di minacce di morte, denunciati lo scorso 9 giugno.

Anche ieri, in tarda serata, lo stalker si è presentato alla porta di casa della vittima, tra Conca d'Oro e il quartiere delle Valli, e ha iniziato a colpirla violentemente per farsi aprire, proferendo di nuovo pesanti ed insistenti minacce di morte.

Allertati sia dalla vittima che da alcuni abitanti di zona, i Carabinieri sono immediatamente intervenuti, trovando l’uomo che, ancora in stato di forte agitazione, colpiva con calci la porta d'ingresso.

Alla vista dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, il 50enne ha tentato la fuga ma è stato bloccato dopo un breve inseguimento a piedi. Ammanettato, è stato poi portato, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in carcere a Regina Coeli.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Abbiamo impiccato Greta Thunberg a Roma", la rivendicazione su facebook

  • Si getta dal viadotto: morto imprenditore del crack Qui!Group

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

  • Da Canova a Frida Kahlo, tutte le mostre da non perdere in autunno a Roma

Torna su
RomaToday è in caricamento