Cronaca Appio Latino / Via Amulio

Cancellato murale di Diabolik, gli Ultras Lazio contro il Comune: “In piena pandemia si preoccupa del nulla”

Il servizio per il decoro urbano a via Amulio, via scritte e disegni dai muri accanto alla sede degli ex Irriducibili. I tifosi: "Erano custodi di memoria e affetto"

Via scritte e graffiti dai muri di via Amulio. A finire sotto le pennellate del servizio di decoro urbano di Roma Capitale simboli e disegni realizzati dagli Irriducibili, ora Ultras Lazio, accanto alla sede che sorge proprio nella strada del Tuscolano. 

ll Comune cancella il murale per Diabolik

Cancellato il murale in ricordo di Fabrizio Piscitelli detto 'Diabolik', il capo ultras degli Irriducibili ucciso nell’agosto scorso al parco degli Acquedotti; raschiati via omaggi e dediche per altri tifosi che non ci sono più. 

“Il Comune, in piena emergenza Covid-19, con la città paralizzata da una ‘pandemia senza precedenti’ e i cittadini in attesa di risposte e soluzioni concrete da oltre 60 giorni, ha pensato bene di manifestarsi in via Amulio, davanti la nostra sede. Il motivo? Imbattersi, in nome del ‘decoro urbano’, sui muri custodi di tanta memoria e di tanto affetto della sede degli Ultras Lazio” – ha scritto la frangia più accesa della tifoseria biancoceleste sulla pagina de La Voce della Nord. 

Duro l’attacco al Comune. “Un gesto che non fa altro che alimentare il disprezzo verso chi si preoccupa del nulla, di inezie…quando gli italiani stanno vivendo una grave emergenza, sia sanitaria, sia sociale, sia economica”. 


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cancellato murale di Diabolik, gli Ultras Lazio contro il Comune: “In piena pandemia si preoccupa del nulla”

RomaToday è in caricamento