Cronaca

Sicurezza, verso la chiusura di 7 commissariati: la protesta dei poliziotti

Ieri gli esponenti della Consap (Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia) hanno protestato contro l'annunciata riorganizzazione proposta dal Questore: “A rischio chiusura Torpignattara, Porta Pia ed i presidi Rai delle sedi di viale Mazzini, via Teulada, Saxa Rubra, Salario e Dear”

Agenti di polizia di nuovo sul piede di guerra a Roma. E' di ieri il presidio degli esponenti della Consap (Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia)  che hanno protestato davanti ai presidi di Polizia che il Questore di Roma ha annunciato di voler chiudere.

Secondo la denuncia della Consap “il questore avrebbe proposto la chiusura in un sol colpo di Torpignattara, Porta Pia ed i presidi Rai delle sedi di viale Mazzini, via Teulada, Saxa Rubra, Salario e Dear".

Il consigliere Onorato (Udc) ha così commentato la denuncia della Consap: “Roma vive un continuo ridimensionamento delle forze di polizia presenti sul territorio e il numero dei commissariati sta progressivamente scendendo. Chiediamo al Sindaco Alemanno un immediato intervento presso il Ministero degli Interni”.

Domenico Durastante, consigliere del PD in XII Municipio, a margine dei sit-in di protesta: “Quelle di Alemanno, in tema di sicurezza, sono promesse da marinaio. La chiusura dei sette commissariati di polizia che si aggiungono ai quattro già chiusi in precedenza, ne è la riprova”.

“Il dottor Caruso non ci sorprende – afferma Giorgio Innocenzi Segretario generale della Consap - sapevamo che riorganizzare per i vertici della polizia equivale a chiudere presidi sul territorio, ma è gravissimo se queste chiusure, che modificano spesso in peggio la vita professionale e privata del personale vengano decise senza un confronto preventivo con le organizzazioni sindacali".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza, verso la chiusura di 7 commissariati: la protesta dei poliziotti

RomaToday è in caricamento