Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Gay Pride, sequestrate 5000 lattine e bottigliette destinate al commercio abusivo

Questo il bilancio dell'attività di contrasto della Polizia di Roma Capitale durante la manifestazione di sabato. Si calcola sia stato impedito un mercato di vendite esentasse di almeno 15.000 euro

Dopo il primo maggio, al Gay Pride altro duro colpo al mercato abusivo di alcolici e bevande durante le manifestazioni da parte della Polizia di Roma Capitale. Durante la parata arcobaleno di ieri, lungo tutto il percorso da piazza della Repubblica fino a Piazza Madonna di Loreto passando per via Merulana, la Polizia Locale ha operato con numerosi agenti per garantire sia la sicurezza stradale, effettuando le opportune deviazioni del traffico e permettendo il regolare svolgimento dell'evento, sia il rispetto delle norme relative al commercio.

Agenti del gruppo Trevi, reparto Polizia Amministrativa, hanno vigilato per tutto il percorso, anticipando i movimenti dei previsti venditori abusivi di bevande tipico delle manifestazioni. In questo modo gli agenti hanno di fatto impedito il commercio abusivo di alcune persone, presumibilmente facenti parte di una stessa organizzazione, che si erano preparati con carretti attrezzati e bacinelle piene di ghiaccio, lattine e bottigliette, mescolandosi ai manifestanti per vendere delle bevande.

A fine manifestazione gli agenti hanno sequestrato tutti i carrelli e 30 bacinelle piene di lattine e bottigliette, per un totale di circa 5.000 pezzi pronti per la vendita. Sono state contate almeno 3500 lattine di birra, oltre a bevande varie e acqua. Grazie agli interventi della Polizia di Roma Capitale, si calcola sia stato impedito un mercato di vendite esentasse di almeno 15.000 euro, dato che i prezzi delle lattine oscillavano da 3 a 5 euro l'una. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gay Pride, sequestrate 5000 lattine e bottigliette destinate al commercio abusivo

RomaToday è in caricamento