menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colpi di fucile a San Basilio: operatori Ama feriti da proiettili ad aria compressa

Gli spari mentre i due lavoratori si trovavano in via Mechelli. Zaghis: "Solidarietà ai lavoratori"

Colpi di fucile a San Basilio dove due lavotari Ama, mentre erano intenti ad effettuare le operazioni di pulizia attorno ad una postazione di cassonetti in via Mechelli, sono stati colpiti da alcuni proiettili sparati da un fucile ad aria compressa. I colpi, esplosi da un palazzo antistante, hanno raggiunto un’operatrice ad un braccio, causando lesioni guaribili in 10 giorni, e il secondo lavoratore di striscio ad una gamba.

Lo rende noto Ama S.p.A. in merito a fatti accaduti nel turno pomeridiano di martedì 14 luglio.

"Appresa la notizia di questa assurda aggressione ho immediatamente voluto esprimere la mia personale solidarietà, e quella di tutta l’azienda, a questi due colleghi che stavano solo facendo il loro lavoro –sottolinea l’Amministratore Unico di Ama Stefano Zaghis -  Mi sono sincerato delle condizioni della dipendente, che ha riportato ferite fortunatamente non gravi. E’ un atto criminale, sia che si tratti di una intimidazione che di una semplice bravata, che avrebbe potuto avere conseguenze ben più drammatiche. Mi auguro che le Forze dell’Ordine, a cui è stata immediatamente sporta denuncia, facciano al più presto luce sull’episodio individuando i responsabili”.

A distanza di due giorni nella serata di giovedì 16 luglio è stata poi sporta denuncia ai carabinieri della Stazione Roma San Basilio che, acquisite le testimonianze, stanno cercando di fare luce sull'accaduto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento