Cronaca

Colosseo, preoccupazione per il monumento: problemi di cedimento

Tra le soluzioni che si studiano c'è anche il puntellamento, una metodologia simile a quella usata per la torre di Pisa

Preoccupazione per le condizioni del monumento simbolo di Roma: il Colosseo.
Negli ultimi tempi, infatti, le condizioni dell'anfiteatro Flavio hanno destato preoccupazione per la caduta di alcuni frammenti dalle arcate più alte. Al vertice, seguito da un sopralluogo, hanno partecipato tecnici del Campidoglio, la Sovrintendenza archeologica e i vigili urbani. La Sovrintendenza precisa che la riunione si è resa necessaria "per affrontare misure nel caso in cui le condizioni climatiche eccezionali, estremo caldo e improvvisi temporali, dovessero persistere".

Sono allo studio varie ipotesi in merito ai possibili lavori di consolidamento del Colosseo, che presenterebbe problemi di cedimento in alcuni punti. Tra queste ci sarebbe quella di un puntellamento alla base del monumento, una modalità simile ai lavori di messa in sicurezza della Torre di Pisa. Ieri si è svolto un vertice sullo stato di salute del Colosseo al quale hanno partecipato la sovrintendenza archeologica, i vigili urbani e il Campidoglio.

Si pensa anche ad una zona transennata attorno all'Anfiteatro di circa 11 metri. Ieri uno dei tanti sopralluoghi e vertici che ci sono stati negli ultimi giorni da parte dei tecnici del Comune, della Sovrintendenza e dei Vigili del Fuoco. Ora si pensa a correre ai ripari studiando provvedimenti di salvaguardia. La caduta di frammenti dalle arcate più alte del Colosseo potrebbe anche far propendere per un'area di rispetto attorno al monumento, ovvero un'area transennata per circa 11 metri, distanza considerata sicura nel caso in cui dal punto più alto del monumento dovessero staccarsi altri frammenti. Saranno i vigili del fuoco a decidere la stabilità del monumento è effettivamente a rischio e se ci sia anche un pericolo di incolumità per le persone. Tra le varie cause che avrebbero determinato i recenti piccoli distacchi anche le avverse condizioni climatiche, ovvero il picco di temperature alte seguito da temporali degli ultimi giorni. Il restauro del Colosseo, previsto nel biennio 2013-2014, prevede anche la realizzazione di un'area pedonale attorno al monumento proprio per salvaguardarlo da smog e le vibrazioni del traffico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colosseo, preoccupazione per il monumento: problemi di cedimento

RomaToday è in caricamento