Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca

Colosseo, ancora un turista multato per avere fatto volare un drone

Si tratta dell'ennesimo episodio in questa lunga estate in cui l'anfiteatro Flavio è stato, purtroppo, anche al centro di atti vandalici

Ancora un turista multato per avere usato un drone nella zona del Colosseo, che - come noto - è una “no-fly zone”.

Questa volta a far decollare il dispositivo è stato un turista australiano, che evidentemente voleva immortalare l’anfiteatro Flavio dall’alto. I carabinieri, notando la scena, lo hanno fermato e dopo averlo identificato lo hanno denunciato per la violazione del divieto di sorvolo previsto dal codice della navigazione.

 Il drone è stato sequestrato, a disposizione dell’autorità giudiziaria competente. Si tratta, come detto, dell’ennesimo episodio in questa lunga estate che si avvia ormai alla fine. Un altro turista, questa volta italiano, è stato denunciato giovedì scorso per lo stesso motivo, altri due a giugno. E poi i tre episodi, clamorosi, di vandalismo ai danni del Colosseo: la diciassettenne svizzera colta a incidere la propria iniziale sul basamento, lo studente tedesco “beccato” a staccare un frammento come souvenir e il giovane, ripreso da un altro visitatore, che indisturbato ha inciso il nome della fidanzata su un muro dell’anfiteatro. 

Anche per questi motivi il Parco Archeologico, che con migliaia di visitatori al giorno e uno spazio immenso da gestire non riesce a garantire a pieno la massima sicurezza contro gli atti vandalici, ha lanciato una campagna di sensibilizzazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colosseo, ancora un turista multato per avere fatto volare un drone
RomaToday è in caricamento