rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

Tufello: cocaina da spacciare nascosta nel tombino, in manette vedette e pusher

Tre le persone arrestate dagli agenti di polizia. Inutile il tentativo di avvertire i complici da parte del 'palo'

Dopo giorni di appostamenti ed indagini in una nota zona di spaccio del Tufello, gli investigatori della Polizia di Stato del commissariato Fidene-Serpentara hanno arrestato tre pusher. I tre, un romano di 36 anni, e due romeni di 23 e 38 anni, avevano individuato per il loro commercio, un posto che consentiva loro di posizionarsi a turno come vedette, per avvisare gli altri spacciatori dell’arrivo delle forze dell’ordine.

COCAINA NEL TOMBINO - I poliziotti, anche loro di “vedetta”, hanno osservato il 38enne mentre consegnava involucri di cellophane all'altro connazionale romeno, che li nascondeva sotto il pavimento di un cortile condominiale. Altri involucri venivano celati all’interno di un tombino poco distante. 

TRE ARRESTI - Usciti dai loro nascondigli, gli agenti sono stati avvistati dalla vedetta, il 36enne romano, quando ormai era troppo tardi e a nulla sono servite le sue grida per allertare i complici: i tre sono stati infatti prontamente raggiunti e bloccati. Ai polsi del romano e dei due romeni sono pertanto scattate le manette per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso tra loro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tufello: cocaina da spacciare nascosta nel tombino, in manette vedette e pusher

RomaToday è in caricamento