rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca Tor Bella Monaca / Via Salemi

Grotte Celoni: padre aiuta il figlio 20enne a disfarsi della cocaina

E' quanto accaduto in in appartamento di via Salemi. Fermato il giovane, trovato con 14mila euro in contanti e diversi 'pezzi di merce', l'uomo è stato invece denunciato a piede libero

Un aiuto ai figli non si nega mai, ma se si tratta di evitargli un arresto per spaccio di cocaina la legge non te lo permette. E' quanto hanno testato padre e figlio di 46 e 20 anni, denunciato il primo ed arrestato il secondo, nella zona di Grotte Celoni, nel VI Municipio delle Torri. Il fermo da parte dei carabinieri della Compagnia di Frascati.

BLITZ IN VIA SALEMI - I militari dell'Arma, diretti dal Maggiore Giuseppe Iacoviello, al termine di un prolungato servizio di osservazione e pedinamento, hanno bloccato il giovane in casa in via Salemi, dove è stato sorpreso in possesso di decine di dosi di cocaina, pronte per essere vendute, e oltre 14mila euro in contanti frutto, secondo i carabinieri, della sua fiorente attività di spaccio.

INTERVENTO DEL PADRE - Quando i militari si sono presentati a casa del 20enne, il padre, un 46enne romano, ha tentato di aiutare il figlio ad eludere il controllo e ha bloccato l’ingresso dei Carabinieri per dare il tempo allo spacciatore di disfarsi della cocaina, azione che gli è costata la denuncia a piede libero.

ARRESTATO - Lo stupefacente, insieme al materiale per il confezionamento delle dosi, e il denaro sono stati sequestrati mentre il 20enne, già conosciuto alle forze dell'ordine, è stato arrestato  con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, e portato nel carcere di Regina Coeli, dove rimane a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grotte Celoni: padre aiuta il figlio 20enne a disfarsi della cocaina

RomaToday è in caricamento