Via vai sospetto a Torpignattara: i vicini lo segnalano, e la polizia trova droga in casa

Nei guai un 34enne. Il rinvenimento della droga in un appartamento di via Bartolino da Novara. Sequestrati un chilo di marijuana, 250 grammi di cocaina e 1500 euro in contanti

La cocaina e la marijuana trovata in via Bartolino da Novara

Sono stati alcuni condomini dello stabile, allarmati dai disagi provocati dal via vai di numerose persone all’interno del palazzo ad avvisare il 113. Quando i poliziotti del Reparto Volanti e quelli del Commissariato Torpignattara hanno raggiunto il luogo della segnalazione in via Bartolino da Novara, nel quartiere di Torpignattara, poco dopo la mezzanotte, hanno sorpreso un, 34enne romano, che stava per uscire dal portone.

'PIPPOTTO' E SCHEDE SULLA SCRIVANIA - Il giovane da subito ha mostrato di essere in imbarazzo, ed ha tentato in ogni modo di trovare prima delle scuse e poi delle giustificazioni ai poliziotti che lo hanno invece invitato a fare rientro nel suo appartamento. Le tracce di polvere bianca su un 'pippotto', una bustina contenuta nella tasca dei suoi pantaloni, oltre agli atteggiamenti caratteristici di chi ha assunto da poco tempo delle sostanze stupefacenti hanno dato conferma ai sospetti degli agenti che hanno deciso di entrare all’interno dell’abitazione del giovane.

SCHEDE TELEFONICHE IN CAMERA - Nella sua camera da letto infatti hanno sequestrato della polvere di cocaina sparsa sul piano di vetro della scrivania, due tessere rigide e tre bottiglie appositamente adattate per “fumare”. All’interno di un'altra camera i poliziotti hanno invece sequestrato, dentro un armadio della sostanza da taglio, mentre dentro una cassettiera erano contenute oltre 500 bustine sigillate.

COCAINA E MARIJUANA - In totale sono stati sequestrati 250  grammi di cocaina, circa 1 chilo di marijuana, 250 grammi di sostanza da taglio oltre a vario materiale per il confezionamento, un bilancino e circa 1500 euro in contanti in banconote di vario taglio.

DETENZIONE AI FINI DI SPACCIO - Accompagnato negli uffici di Polizia, il giovane è stato arrestato per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti ed ha confessato ai poliziotti di aver iniziato l’attività di spacciatore da circa sei mesi e puntando sulla “purezza” della sostanza ha cercato di guadagnare sempre nuove fette nel mercato dello spaccio.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Rischia di soffocare in un'osteria a Peschici: salvato da un turista romano

  • Disperso nel lago di Castel Gandolfo: ritrovato dopo 16 giorni il corpo di Carlo Bracco

Torna su
RomaToday è in caricamento