Fiumi di cocaina per il litorale: lo smercio all’ingrosso davanti il cimitero

Tre le persone arrestate dai carabinieri. Sequestrati 1,1 chili di polvere bianca. Al mercato al dettaglio avrebbero fruttato circa 150mila euro

Immagine di repertorio

Un fiume di cocaina pronto ad invadere il mercato del litorale di Santa Marinella. Ad infliggere un duro colpo al commercio di polvere bianca del Comune della provincia romana i carabinieri che hanno arrestato tre persone e sequestrato oltre un chilo di cocaina. Lo smercio all’ingrosso nell’area del cimitero della cittadina del litorale laziale.

Sono stati i militari del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Civitavecchia, unitamente ai carabinieri della locale stazione, ad indagare su uno strano via vai di auto sospette nella zona isolata del camposanto di Santa Marinella. Da qui l’appostamento che nella mattinata di lunedì 1 luglio ha portato gli investigatori a dama. 

In particolare i carabinieri, appostati nella zona di via Ancelle della Visitazione, hanno visto arrivare una prima auto con a bordo un solo uomo. Poco dopo una seconda vettura, con dentro due persone. Le macchine si avvicinano, si scambiano un pacco sospetto ed a questo punto intervengono i carabinieri.

Aperto il pacco, i militari hanno quindi trovato 1,1 chili di cocaina di ottima qualità, che venduta al dettaglio avrebbe fruttato sino a 150mila euro. Nell’auto con a bordo la coppia i carabinieri hanno inoltre trovato e sequestrato 1600 euro, possibile provento dell’attività di spaccio. 

Accompagnati in caserma i tre sono stati indentificati in altrettanti cittadini del Marocco, tutti incensurati. Di loro due residenti a Santa Marinella ed uno in provincia di Grosseto. Identificati per tre giovani di 20, 26 e 29 anni, i tre sono stati arrestati e messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa del rito direttissimo. 

Cimitero Santa Marinella-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Chi è Manolo Gambini il detenuto evaso da Rebibbia dopo aver scavalcato la recinzione

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

Torna su
RomaToday è in caricamento