rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca San Basilio / Via Sandro Giovannini

Un magnete ed un barattolo: lo stratagemma del pusher per nascondere la cocaina in auto

Il 20enne è stato fermato dai carabineri e trovato con la sostanza stupefacente in zona Parco Talenti

Un magnete ed un barattolo. Così un pusher pensava di poter nascondere la cocaina in auto. Uno stratagemma che non è stato sufficiente con i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma che hanno poi arrestato il 20enne romano con l’accusa di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.

Lunedì mattina, i Carabinieri hanno notato il giovane a bordo della sua autovettura in via Sandro Giovannini, zona Parco Talenti, e lo hanno fermato per un controllo. L’eccessivo nervosismo mostrato dal fermato ha portato i Carabinieri ad approfondire le verifiche che hanno dato esito positivo. Sono stati rinvenuti, infatti, 43 involucri contenenti 46 grammi di cocaina e denaro contante.

La droga è stata trovata in un contenitore metallico artigianalmente modificato mediante un magnete che ne favorisce l’occultamento, applicandolo su parti metalliche nascoste. Quanto rinvenuto è stato sequestrato mentre l’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un magnete ed un barattolo: lo stratagemma del pusher per nascondere la cocaina in auto

RomaToday è in caricamento