Cronaca Esquilino / Via Marsala

Voleva clonare bancomat e carte di credito. Arrestato un 39enne

L'uomo, nello sportello bancomat di via Marsala, aveva istallato un apparato munito di telecamera e scheda di memoria per clonare le carte di credito

Avrebbe potuto clonare centinaia di bancomat e svuotare il conto di tanti cittadini, traendone un grosso profitto. Aveva scelto, per mettere a segno il suo piano, lo sportello bancomat di via Marsala, alle spalle della Stazione Termini, proprio per il via vai continuo di persone. Ma il suo progetto non è andato in porto, perché è stato scoperto e arrestato dai Carabinieri con l'accusa di installazione di apparecchiature atte ad intercettare comunicazioni telematiche. Protagosnista della vicenda un uomo bulgaro di 39 anni, in Italia senza fissa dimora, che ieri sera, poco prima della mezzanotte, è stato sorpreso dai militari mentre stava disinstallando l’apparato composto da uno “skimmer” munito di scheda di memoria e telecamera, che aveva precedentemente installato e che gli avrebbe permesso poi di clonare carte di credito e copiare i relativi Pin.

I Carabinieri però avevano notato precedentemente sullo sportello del bancomat la presenza dell’apparato e stavano aspettando che qualcuno ritornasse a recuperare l’attrezzatura. Dopo alcune ore di attesa l’uomo si è presentato e dopo aver dato un’occhiata in giro, ha iniziato a staccare i pezzi. Colto sul fatto dai militari è stato portato in caserma. L'uomo è stato associato al carcere di Regina Coeli in attesa del processo direttissimo mentre il dispositivo informatico è stato sequestrato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Voleva clonare bancomat e carte di credito. Arrestato un 39enne

RomaToday è in caricamento