Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca Via Sant'Anna

"Do fuoco a tutto": clochard armato di molotov crea il panico alla Caritas

E' accaduto in piazza Sant'Anna a Tivoli. Alla base delle minacce l'invito da parte degli operatori a ripassare nel pomeriggio per ottenere un aiuto

Tivoli: piazza Sant'Anna

Ha dato in escandescenza minacciando gli operatori della Caritas con una bottiglia incendiaria in una mano ed un coltello in tasca. Le scene di panico si sono registrate lo scorso 16 febbraio in piazza Sant'Anna a Tivoli. A perdere il lume della ragione un senza fissa dimora serbo di 43 anni, già conosciuto alle forze dell'ordine, invitato dai volontari dell'associazione caritatevole a ripassare nel pomeriggio dopo essersi presentato a chiedere aiuto nelle prime ore del mattino.

MOLOTOV E COLTELLO - Una richiesta di attendere che il clochard non ha preso bene allontanandosi dalla Caritas del centro storico tiburtino per poi tornarvi poco dopo armato di molotov e coltello. "Do fuoco a tutto", le minacce urlate dal 43enne ai presenti che, allarmati, hanno chiesto l'intervento al 113.

FERMATO DALLA POLIZIA - Delle vere e proprie scene di panico alle quali hanno messo fine gli agenti del commissariato di polizia di Tivoli, diretti dalla dottoressa Mirella Chiaramonte, che arrivati in piazza Sant'Anna sono riusciti a fermare il 43enne per poi arrestarlo con le accuse di "violenza privata", "tentato incendio" e "porto abusivo di armi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Do fuoco a tutto": clochard armato di molotov crea il panico alla Caritas

RomaToday è in caricamento