Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Follia in ospedale, "rispetti gli orari di visita": poi la violenta aggressione all'infermiere

Rintracciato e sottoposto ai domiciliari l'uomo che nel giorno di Ferragosto ha aggredito un operatore sanitario dell'ospedale di Civitavecchia bloccando tutto il reparto di Medicina. Il 43enne aveva già l'obbligo di firma

Momenti di follia e tensione all'ospedale di Civitavecchia dove un uomo, parente di una degente, nel giorno di Ferragosto ha aggredito e malmenato violentemente un operatore sanitario dopo essere stato invitato a rispettare gli orari di visita. 

L'uomo, che oltre all'aggressione aveva causato l’interruzione del servizio di tutto il reparto di Medicina, era riuscito a darsi alla fuga prima dell'arrivo delle forze dell'ordine. 

Ma le indagini non gli hanno lasciato scampo. Grazie anche all'acquisizione dei testimoni, gli agenti hanno identificato un 43enne, già conosciuto dalle Forze dell’Ordine, residente nella cittadina portuale. 

L’Autorità Giudiziaria, alla quale il commissariato ha inviato una dettagliata informativa, ha disposto per lui l’applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari in sostituzione dell’obbligo di firma a cui lo stesso era già sottoposto. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Follia in ospedale, "rispetti gli orari di visita": poi la violenta aggressione all'infermiere

RomaToday è in caricamento