rotate-mobile
Cronaca

Incidente Ciro Immobile, il Comune smentisce: "Il semaforo è in piena efficienza"

Roma Servizi per la Mobilità interviene sulle ipotesi di un malfunzionamento dell'impianto semaforico al centro dell'incrocio in cui è avvenuto lo schianto

“Roma Servizi per la Mobilità smentisce nel modo più categorico qualsiasi malfunzionamento del semaforo all'incrocio teatro dell'incidente tra un tram e il veicolo del calciatore Ciro Immobile”: questa la succinta dichiarazione con cui la società che si occupa di mobilità per Roma Capitale è intervenuta su quanto ricostruito sino a oggi in merito allo schianto in cui è rimasto coinvolto il calciatore biancoceleste domenica mattina. 

“Come hanno evidenziato le verifiche subito effettuate, l'impianto era ed è in piena efficienza. Le risultanze tecniche dei controlli sul funzionamento saranno messe a disposizione della Polizia locale”, ha fatto sapere Roma Servizi per la Mobilità, escludendo quindi che l’incidente possa essere derivato da un malfunzionamento dell’impianto semaforico o da una non corretta sincronizzazione dei “colori”. 

Incidente Ciro Immobile, le due versioni discordanti

Una precisazione che arriva anche alla luce delle due versioni discordanti: Immobile ha sostenuto che il tram 19 che si è scontrato con la sua Land Rover Defender in piazza delle Cinque Giornate, vicino a Ponte Matteotti tra Flaminio e Prati, sarebbe passato con il rosso, mentre il tranviere alla guida del mezzo, un uomo di 55 anni, ha invece detto sin da subit che il semaforo per lui era verde, aggiungendo anche che l’auto del calciatore viaggiava a velocità molto sostenuta e che gli sarebbe andata addosso pochi istanti dopo la partenza del mezzo. Gli agenti della polizia locale di Roma Capitale stanno ancora raccogliendo elementi, tra testimonianze, rilievi e filmati delle telecamere di sorveglianza, nel tentativo di capire quale delle due versioni sia quella veritiera: è stato Immobile a passare con il rosso, o il tranviere? 

A oggi l’unica certezza è che la macchina su cui Immobile viaggiava con le figlie di 8 e 10 anni ha colpito in pieno il tram a un incrocio che già in passato è stato teatro di incidenti. I due mezzi coinvolti - l’auto distrutta del calciatore e il tram sbalzato dai binari - sono stati messi sotto sequestro, e saranno sottoposti a perizia per cercare di accertare a che velocità viaggiavano.

Ciro Immobile dimesso martedì

Immobile intanto verrà dimesso oggi dall’ospedale: ha riportato un trauma distorsivo della colonna vertebrale e frattura composta dell'undicesima costola destra, e salterà almeno le prossime partite. La figlia più piccola è stata portata per accertamenti al Bambino Gesù, mentre la più grande è stata portata con il padre al Gemelli. Il macchinista è stato trasferito in ambulanza in codice giallo all'Umberto I dove è stato dimesso con una prognosi di sette giorni. Otto passeggeri sono caduti a terra e hanno riportato escoriazioni e sono stati trasferiti in codice verde in vari ospedali della Capitale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente Ciro Immobile, il Comune smentisce: "Il semaforo è in piena efficienza"

RomaToday è in caricamento