Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Ciambelle e cibo etnico venduti in scarse condizioni igieniche: sequestri a Porta Portese

Tutto il cibo, conservato in contenitori igienici carenti è stato sequestrato e distrutto a mezzo Ama

Cibo etnico e ciambelle venduti in in contenitori igienici carenti. A Porta Portese è scattato un sequestrato di un gran quantitativo di merce alimentare. Una operazione della Polizia Locale di Roma Capitale, che fa il pari con il blitz antiabusivismo del week-end.

Cibo sequestrato e distrutto

Fermati 4 'vivandieri' bengalesi. Avevano 4 carrelli colmi di cibo precotto etnico, destinato ai numerosi connazionali presenti nel mercato: tutto il cibo, conservato in contenitori igienici carenti, e senza alcuna tracciabilità, è stato sequestrato e distrutto a mezzo Ama.

Da segnalare nel mercato anche un venditore abusivo di nazionalità romena, che è stato fermato e sanzionato perché trasportava un carrello con 164 ciambelle dolci, tutto di provenienza e composizione sconosciuta. Anche questa merce è stata sequestrata e distrutta.

Pantheon: venditore abusivo spaccia droga ai turisti

Nei pressi del Pantheon, gli agenti del gruppo GSSU (Sicurezza Sociale Urbana) hanno sorpreso un uomo di nazionalità senegalese mentre vendeva droga a dei turisti, celandosi dietro un banchetto di collanine. Arrestato in flagranza di reato in via dei Pastini, aveva addosso 7,35 grammi di cocaina e di alcune dosi di hashish.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciambelle e cibo etnico venduti in scarse condizioni igieniche: sequestri a Porta Portese

RomaToday è in caricamento