Cronaca Via dei Laghi

Non accetta la separazione e tenta il suicidio. Salvato dopo ore di trattative

L'uomo, 50enne, non riusciva ad accettare la recente separazione coniugale. Intervento congiunto delle forze dell'ordine che lo hanno immobilizzato. Disposto il trattamento sanitario obbligatorio

Lo stabile del tentato suicidio

Dramma sfiorato ieri sera a Ciampino. Un uomo di 50 anni, in evidente stato di alterazione psico-fisica a causa di una burrascosa separazione coniugale, si è barricato in casa minacciando di lanciarsi dalla finestra del suo appartamento al primo piano, situato in una traversa di Via dei Laghi. Allertati con immediatezza dai vicini di casa dell'uomo, sono intervenuti alcuni carabinieri, dei vigili del fuoco e la polizia locale. I pompieri hanno finanche predisposto un telone di plastica per l'eventuale caduta del 50enne ma, dopo tre ore di inutili trattative, i militari hanno deciso l'irruzione nello stabile.

Forzata la porta d'ingresso, sono riusciti ad immobilizzarlo sulla finestra del bagno, scongiurando in tal modo ogni tentativo di suicidio. Il personale medico del 118 intervenuto sul posto ha proposto per lui un trattamento sanitario obbligatorio, immediatamente convalidato dal sindaco Lupi ed eseguito presso il servizio psichiatrico diagnosi e cura dell'ospedale San Sebastiano di Frascati. (fonte Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non accetta la separazione e tenta il suicidio. Salvato dopo ore di trattative

RomaToday è in caricamento