Cronaca

Chiusure nelle zone della movida per assembramenti e risse: oltre cento multe a Roma

A Trastevere e a Piazza Bologna, necessari alcuni interventi per sedare delle liti tra gruppi di ragazzi

Numerosi gli interventi anti Covid in questo fine settimana da parte della Polizia Locale per contrastare la formazione di assembramenti in diverse zone della Capitale: dal Centro Storico, soprattutto nella zona del tridente, ai luoghi tipici della movida come Rione Monti, Piazza  Bologna, San Lorenzo e Trastevere, le pattuglie hanno dovuto procedere in più occasioni a disperdere i gruppi di persone.

Ieri, già a partire dal primo pomeriggio, si è reso necessario isolare temporaneamente l'area intorno a Fontana di Trevi a causa dell'afflusso di un gran numero di frequentatori che, di fatto, impediva il rispetto delle misure atte a tutelare la salute pubblica. Analoghi provvedimenti si sono resi necessari, in via temporanea e fino al ripristino delle condizioni di sicurezza, in piazza Bologna, nelle piazze di Trastevere e nelle principali località di ritrovo a San Lorenzo.

Oltre un centinaio gli illeciti contestati dagli agenti nel corso dei controlli eseguiti per verificare il rispetto delle norme atte a tutelare la salute collettiva: assembramenti, mancato uso delle mascherine, vendita e consumo irregolare di alcolici le principali irregolarità riscontrate. "In alcuni casi le sanzioni hanno riguardato le attività sorprese a somministrare cibo e bevande all'interno dei propri locali, dove sono stati identificati e multati anche gli oltre trenta avventori presenti. - si legge in una nota della polizia locale- Nel corso delle verifiche nel quartiere di Centocelle, per un pub è scattato il provvedimento di chiusura a seguito delle reiterata violazione delle disposizioni anti-Covid".

Controlli Ostia (1)-2

A Trastevere e a Piazza Bologna, necessari alcuni interventi dei caschi bianchi, insieme al personale della Polizia di Stato e dei Carabinieri, per sedare delle liti tra gruppi di ragazzi. "L'azione immediata degli operanti ha evitato che la situazione degenerasse, consentendo di salvaguardare l'incolumità delle persone presenti nella zona in quel momento", spiega la polizia locale.

Una mirata vigilanza ha riguardato anche i parchi, le Ville storiche ed il litorale romano, dove sono state contestate diverse irregolarità per inosservanza delle misure anti contagio. 

Raggi: "Voglio ringraziare gli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale per il lavoro che svolgono ogni giorno per la tutela della sicurezza e della salute di tutti i cittadini".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiusure nelle zone della movida per assembramenti e risse: oltre cento multe a Roma

RomaToday è in caricamento