rotate-mobile
Cronaca Esquilino / Via di San Vito, 12

Esquilino, vigili chiudono moschea abusiva: è l'ottava in sei mesi

Sigilli al centro islamico di via di San Vito. Il gestore è stato deferito all'Autorità Giudiziaria in stato di libertà

Ennesima moschea abusiva chiusa questa mattina dai vigili urbani. E' l'ottava in pochi mesi. E dopo l'escalation di sigilli apposti in diversi centri culturali islamici di Roma est, stavolta siamo in pieno centro storico, nel rione Esquilino.

Gli agenti dei gruppi SPE E PSO del Corpo di Polizia Locale di Roma Capitale, coordinati dai vice Comandanti del Corpo Lorenzo Botta ed Antonio di Maggio, sono intervenuti in via di San Vito 12, presso la sede dell'associazione islamica "HIL FUL FUZUL Onlus". 

Secondo quanto comunicato dagli agenti, i locali venivano utilizzati come luogo di culto e come scuola, materna e dell'infanzia per 10 bambini tra gli 11 mesi e i 4 anni. In spazi accatastati come "cantine". Sono state inoltre rilevate la violazione delle norme antincendio e sulla sicurezza. I locali, che noi risultano essere idonei per l'afflusso dei fedeli, sono stati rilevati privi delle necessarie uscite di sicurezza e muniti di impianto elettrico inidoneo. 

Per tali motivi, il gestore è stato deferito all'Autorità Giudiziaria in stato di libertà, mentre per i locali, sono scattati i sigilli. Sono in corso accertamenti sulle planimetrie, al fine di verificare eventuali lavori di edilizia abusiva all'interno del plesso.

LA RIAPERTURA DELLA MOSCHEA A CENTOCELLE - Una chiusura che arriva però dopo un successo ottenuto dalla comunità islamica di Centocelle. I giudici del Tar del Lazio hanno dato l'ok alla riapertura del seminterrato adibito a luogo di culto in via dei Gladioli. A fine settembre scorso il sequestro, sempre da parte dei vigili urbani, per dei lavori effettuati con cambio di destinazione d'uso da commerciale a luogo di culto. Tutto regolare invece per i giudici del Tribunale amministrativo che hanno accolto il ricorso presentato dagli avvocati di Progetto Diritti, Maria Rosaria Damizia e Mario Angelelli, con l'avvocata Tamara D'Agostini in rappresentanza di "Bangladesh Italia onlus". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esquilino, vigili chiudono moschea abusiva: è l'ottava in sei mesi

RomaToday è in caricamento