rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Cronaca Casal Bertone / Via di Portonaccio, 23

Cieloterra: impianti di sicurezza non a norma, chiesta chiusura del locale di Portonaccio

Le verifiche da parte degli agenti della Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Roma

Estintori non a norma, vie di fuga ed uscite di sicurezza bloccate e utilizzo del primo piano del locale nonostante l'autorizzazione sia valida solamente per il pian terreno. Queste le irregolarità riscontrate dagli investigatori della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Roma, diretti dalla dottoressa Angela Cannavale, all'interno di Cieloterra, locale con musica dal vivo di via Portonaccio 23. 

I controlli sono scattati lo scorso venerdì 17 gennaio, mentre nella "nuova piattaforma culturale di via di Portonaccio" era in corso una serata. Cominciate le verifiche gli agenti hanno riscontrato gli illeciti relativi ad estintori e porte taglia fuoco (alcune delle quali risultate chiuse con dei lucchetti). 

Terminati gli accertamenti, da quanto si apprende da fonti investigative, è stata per questo avanzata dal Questore di Roma la richiesta di chiusura del locale per "8 giorni", in attesa della risposta della magistratura informata di quanto riscontrato.

In relazione alla possibile chiusura di Cieloterra è poi arrivata la nota stampa del locale: "Venerdì é avvenuto un controllo della Polizia di Stato a Cieloterra in via di Portonaccio 23. Purtroppo - scrive l'organizzazione di Cieloterra - i titolari dell'esercizio erano a casa in malattia e ci sono state delle negligenze nell'apertura del locale. Stiamo provvedendo ad evitare che questi errori materiali riaccadano in futuro, per questo abbiamo redatto un nuovo protocollo gestionale e nominato un preposto alla sicurezza che possa sostituire i titolari dell'organizzazione ove fossero assenti". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cieloterra: impianti di sicurezza non a norma, chiesta chiusura del locale di Portonaccio

RomaToday è in caricamento