"No alla chiusura del Cem", la casa per disabili di via Ramazzini

Il centro chiuderà il 1 giugno. La comunicazione è stata data dal presidente della Croce Rossa, Flavio Ronzi, a cui fa capo la struttura diurna di via Ramazzini. Un genitore ha fatto partire una petizione on line

Chiuderà i battenti dal 1 giugno. E con la chiusura i 50 ragazzi con disabilità grave residenti nel centro verranno 'sfrattati'. La lettera di “avviso sospensione attività” del Cem (Centro di Educazione Motoria) di via Ramazzini è datata 24 aprile 2013 e porta la firma di Flavio Ronzi, presidente della Croce Rossa. I pazienti verranno trasferiti "alle Asl competenti per territorio", come si legge nella lettera, "con l’impegno a organizzare e facilitare il trasferimento e onde evitare l’insorgere di ulteriori disagi per gli utenti stessi e per i loro familiari”. A dire il vero la notizia non è che il triste epilogo di una vicenda tormentata.

LA STORIA – Una battaglia quella per scongiurare la chiusura del Cem che si protrae da tempo. La Croce Rossa, a cui fa capo il centro, aveva già fissato la chiusura per il 31 dicembre scorso, vista "l'insostenibilità economica" del servizio. Diverse le iniziative intraprese per cercare di risolvere "le criticità caratterizzanti il Cem", come scritto dallo stesso presidente nelle lettera in cui annuncia la chiusura.

E tante anche le reazioni della politica che ha espresso a più riprese preoccupazione. "Chiediamo al Commissario straordinario Bondi di intervenire immediatamente per evitare la chiusura del centro e la convocazione urgente della Commissione Politiche Sanitarie capitolina. Presenteremo in Aula una mozione a tutela della dignità e del diritto all’assistenza dei disabili coinvolti in questa grave vicenda”. Così dichiaravano lo scorso novembre in una nota i consiglieri comunali del Pd, Paolo Masini e Massimilano Valeriani. Nessuna soluzione è stata trovata, ma i genitori cstanno ancora tentando il tutto per tutto.  

PETIZIONE ON LINE – “Come può la Croce Rossa, che si occupa dei deboli del mondo, gettare la spugna e abbandonare così i figli più fragili e bisognosi che ha in casa?”. Comincia così il testo della petizione on line lanciata dalla mamma di Alessandra, una ragazza che frequentava il centro, "diventata volontaria" da quando la figlia è morta nel 2011.

CLICCA QUI SE VUOI FIRMARE LA PETIZIONE

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La petizione si rivolge sì alla Croce Rossa ma anche al mondo politico. "Come può un Presidente della Regione Lazio pensare che non si può misurare tutto con lo stesso metro e tagliare con la stessa lama? Come può un Sindaco di una città come Roma Capitale non curarsi della salute e del benessere dei suoi figli di cui ha la tutela dal tribunale perchè alcuni senza genitori o abbandonati?" si legge nel testo. "E la ASL? Ha solo saputo occupare i locali che erano dei ragazzi? Abbiate la decenza di rispondere a questo grido di dolore e di aiuto dei ragazzi del Cem e delle loro famiglie, se chiudete il Cem sarà come condannarli a morte certa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento