Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca

Trastevere, muffe e sporcizia: chiuso un ristorante

Elevata una sanzione pari a 6000 euro

Nell’ambito degli intensificati servizi della Polizia di Stato voluti dal Questore Carmine Esposito, mirati al controllo dei locali della  movida nel quartiere Trastevere, gli agenti del Commissariato Trastevere, diretto da Fabrizio Sullo, in collaborazione con gli Ispettori della ASL Roma 1, hanno proceduto alla verifica di un ristorante non lontano  indicato tra i primi 10 maggiormente frequentati del Rione, riscontrando gravissime violazioni igienico-sanitarie e strutturali.

Le materie alimentari erano contenute in luoghi con presenza di muffe e sporcizia, compresi dei vetusti e arrugginiti frigoriferi senza rilevazione della temperatura interna, collocati in un alloggio senza intonaco e con la pavimentazione degradata e sporca. "A causa del pressante flusso di clientela", si legge nel comunicato della Questura, "la piatteria e la posateria solo in parte erano lavate in lavastoviglie, mentre la pulitura a mano era svolta con la sola acqua fredda in assenza d’idoneo impianto per il riscaldamento della stessa".

Al momento, in attesa delle ulteriori verifiche che su indicazione del personale operante del Commissariato saranno svolte dall’ispettorato del lavoro sugli addetti presenti nel ristorante, le sanzioni elevate ammontano complessivamente a circa 6.000€ oltre all’immediata chiusura del locale disposta dalla ASL. La Questura non ha reso noto il nome del ristorante.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trastevere, muffe e sporcizia: chiuso un ristorante
RomaToday è in caricamento