Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Dal parrucchiere senza mascherine nè distanze: chiuso salone a Boccea

Cinque giorni di chiusura per l'attività dove, oltre al mancato rispetto delle norme anti contagio da Covid-19, è stato trovato anche un lavoratore in nero: 1800 euro di multa alla titolare

Chiuso per il mancato rispetto delle norme anti contagio da Coronavirus. E’ questa la misura adottata dai Carabinieri della Stazione Madonna del Riposo e del Nucleo Operativo nei confronti di un negozio di parrucchiere, tra le attività delle zone Boccea e Cornelia controllate al fine di contrastare ogni forma di illegalità e di verificare il rispetto della normativa in materia emergenza epidemiologica Covid-19. 

Cinque gli esercizi commerciali sottoposti a verifiche: nei primi quattro non sono state riscontrate anomalie, mentre nel negozio di parrucchiere i Carabinieri hanno accertato varie irregolarità.

La titolare, una cittadina del Bangladesh di 41 anni, è stata sanzionata perché all’interno del suo salone, i militari hanno verificato che, sia il personale che gli avventori, non indossavano alcun dispositivo personale di sicurezza, non era presente un elenco con un servizio di prenotazione, in modo da scaglionare l’ingresso dei clienti,  tra un persona e l’altra non era assicurata la distanza di sicurezza di almeno un metro,  nel rispetto dei protocolli volti a prevenire il rischio di contagi da Covid-19. Inoltre, i Carabinieri hanno accertato anche la presenza di un lavoratore “in nero”. 

Per la titolare è scattata la sospensione dell’attività per 5 giorni e una sanzione amministrativa dell’importo di 1.800 euro.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal parrucchiere senza mascherine nè distanze: chiuso salone a Boccea

RomaToday è in caricamento