Cronaca Circonvallazione Cornelia

Coronavirus: assembramenti e niente mascherine, chiuso minimarket

E' quanto accertato dai carabinieri nell'ambito dei controlli mirati al contenimento del Covid19

Il minimarket chiuso dai carabinieri a Cornelia

Assembramenti e niente utilizzo delle mascherine. Sono le irregolarità riscontrate dai carabinieri in un minimarket su circonvallazione Cornelia. La sanzione da parte dei carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro e quelli della Stazione Roma Madonna del Riposo che nella giornata di giovedì hanno eseguito un servizio di controllo, mirato al contrasto di ogni forma di illegalità e alla verifica del rispetto delle normative per l’emergenza sanitaria Covid19 nel quartiere Aurelio-Boccea.

Particolare attenzione è stata rivolta alle verifiche presso le attività commerciali lungo circonvallazione Cornelia, teatro, due giorni fa, di una violenta rissa tra cittadini stranieri.

Controllate in totale 6 attività e 48 persone.

I Carabinieri hanno riscontrato irregolarità in un minimarket ed hanno sanzionato il titolare, 42enne del Bangladesh, per il mancato uso della mascherina protettiva da parte del personale e degli avventori e per non aver assicurato, oltre alla distanza interpersonale di almeno un metro, che gli ingressi avvengano in modo dilazionato, nel rispetto dei protocolli volti a prevenire il rischio di contagi da Covid-19.

I Carabinieri hanno anche chiuso il locale dopo aver notificato al 42enne la sospensione dell’attività per 5 giorni.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: assembramenti e niente mascherine, chiuso minimarket

RomaToday è in caricamento