Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca Quadraro / Via Casilina, 563

Il bar di via Casilina chiuso per rissa

Il bar, come spiega la questura, è stato più volte segnalato dai residenti per episodi di schiamazzi notturni e liti continue tra clienti

L'ultima rissa è costata cara al 'Kokus Bar' di via Casilina 563. Il questore di Roma ne ha ordinato la chiusura per 15 giorni secondo l'articolo 100 del Tulps. Una sospensione temporanea figlia degli ultimi episodio avvenuti nell'ultimo periodo.

Secondo quanto ricostruito dalla divisione di polizia amministrativa il locale sarebbe stato "luogo di ricorrenti episodi" che avrebbero minato "l'ordine e la sicurezza pubblica". L'ultima rissa quella di fine ottobre con protagonisti un uomo di 45 anni e una transessuale dell'Ecuador. Secondo quanto appreso tutto sarebbe nato da un lite per banali motivi tra clienti del bar, in evidente stato di ebbrezza.

Dopo gli insulti, urlati, si sentirono anche rumori di cocci di bottiglia. Un frastuono che svegliò il quartiere la domenica mattina del 22 ottobre, con diversi residenti che ripresero la scena con lo smartphone.

Il provvedimento adottato dagli agenti del commissariato di Torpignattara è stato notificato dagli agenti del Commissariato Torpignattara che, come previsto dalla normativa, hanno affisso sull'entrata del locale il cartello "chiuso con provvedimento del questore",  è stato notificato. Già in passato il 'Kokus Bar' rimase temporaneamente chiuso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il bar di via Casilina chiuso per rissa
RomaToday è in caricamento