Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca Esquilino

Esquilino, chiude il bar del ‘fight club’: revocata la licenza al gestore

La decisione del Questore dopo che tre giorni fa durante un'aggressione sono stati esplosi alcuni colpi di arma da fuoco. Ma risse ed episodi di violenza si susseguivano da anni

Un cittadino peruviano rapinato, percosso e colpito con tre colpi di arma da fuoco. Ma l’ennesimo raccapricciante episodio di violenza ha fatto decidere il questore ad abbassare per sempre le serrande di un bar dell’esquilino, dove da anni si ripetevano scene di violenza. Già nel 2008 il locale era stato sottoposto a sequestro dagli agenti della Divisione della Polizia Amministrativa e Sociale della Questura, che a seguito di un controllo all’interno del locale avevano riscontrato gravi  violazioni alle norme di sicurezza.

Nel 2010 invece, il verificarsi di continui episodi violenti all’interno e all’esterno della struttura e il non rispetto degli orari di chiusura, avevano indotto, ancora una volta, le autorità locali ad intervenire notificando al titolare un provvedimento di sospensione della licenza per la durata di 15 giorni.
Anche nel 2011, i numerosi interventi delle forze dell’ordine, per fatti ritenuti lesivi dell’ordine e della sicurezza pubblica, avevano fatto scattare nuovi provvedimenti nei confronti del titolare che si era visto sospendere la licenza per ulteriori 30 giorni.

Infine dopo l’episodio di tre giorni fa gli agenti del Commissariato Esquilino hanno avanzato alla Polizia Amministrativa e sociale della Questura richiesta di revoca della licenza. Sussistendo il requisito della salvaguardia dell’ordine e della sicurezza pubblica, il Questore di Roma Fulvio Della Rocca ha emesso nella giornata di ieri il provvedimento di revoca.
 

La versione del titolare - Il titolare della “Dolce Vita”, locale ubicato in zona Esquilino, dove si ascolta e balla musica latino americana, in riferimento all’articolo dello scorso 28 agosto, in cui si riportava la revoca della licenza del Questore di Roma, tiene a precisare che quanto narrato in merito al recente episodio di violenza non risponde a verità. Infatti, per quanto è a conoscenza dello stesso gestore, si è verificata solo l’esplosione, all’esterno e comunque distante dal locale, di un colpo proveniente da
una inoffensiva pistola scacciacani.
Inoltre le forze dell’ordine sono state allertate proprio dall’addetto alla sicurezza che, avendo udito quello scoppio, ne ha richiesto l’intervento ed ha così reso possibile, a situazione ormai normalizzata, l’identificazione dei probabili responsabili. Appare doveroso altresì precisare che in quella serata non si è verificato il ferimento di alcuna persona tanto che non è stato necessario l’intervento di autoambulanze come potranno confermare gli abituali frequentatori del locale presenti anche in quella serata.
Proprio per questo, conferma il titolare che, per la salvaguardia dell’immagine e dei posti di lavoro delle persone regolarmente impiegate nel locale, conferirà ampio mandato all’Avvocato Domenico Stamato per intraprendere tutte le necessarie azioni legali.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esquilino, chiude il bar del ‘fight club’: revocata la licenza al gestore

RomaToday è in caricamento